Secondo i dati diffusi da Unioncamere Lombardia sono oltre 500 le imprese lombarde che hanno aderito a un contratto di rete nel 2017, in diminuzione rispetto all’anno precedente (605).

Complessivamente le imprese partecipanti con sede in Lombardia sono 3.050 (il 13,1% del totale italiano, pari a 23.369 imprese), e aderiscono a 926 contratti (su un dato nazionale di 4.230). Milano è la provincia con il maggior numero di imprese coinvolte (1.044), seguita da Brescia (469) e Bergamo (326).

Con il contratto di rete due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali allo scopo di accrescere la reciproca capacità innovativa e la competitività sul mercato.

Il contratto di rete è redatto per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, e deve indicare la denominazione sociale delle imprese aderenti alla rete, le attività comuni poste a base della rete, il programma di rete, la durata del contratto e le relative ipotesi di recesso.