I Comuni della Lombardia possono richiedere un contributo una tantum per la rimozione del cemento-amianto esistente in pubblici edifici.

Il bando consente di finanziare i lavori di rimozione dei manufatti in cemento-amianto, compreso il successivo smaltimento anche previo trattamento in impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro. Il materiale dovrà provenire da edifici e strutture pubbliche posizionati all’interno del territorio comunale e di proprietà dell’ente pubblico.

E’ prevista la concessione di un contributo a fondo perduto fino a 15.000 euro.
Non sono invece ammesse a finanziamento le spese relative alla progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e loro messa in opera; nonché le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi.

Le richieste di finanziamento dovranno essere presentate dal 3 luglio al 28 luglio 2017.