Tempo di lettura: 1 minuto

Pronti 350 milioni di euro per finanziare i grandi progetti di ricerca su tutto il territorio nazionale nelle tematiche inerenti l’Agenda Digitale e l’Industria sostenibile.

Possono presentare domanda le imprese, le start up innovative e i centri di ricerca con personalità giuridica. I progetti possono essere presentati anche congiuntamente, fino a un numero massimo di cinque partner, mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete o ad altre forme contrattuali di collaborazione.

I progetti di ricerca e sviluppo devono avere un importo compreso tra 5 e 40 milioni di euro ed avere adeguate e concrete ricadute sui seguenti settori applicativi:

Per l’Agenda digitale

  • salute e assistenza;
  • formazione e inclusione sociale;
  • cultura e turismo;
  • mobilità e trasporti;
  • energia e ambiente;
  • monitoraggio e sicurezza del territorio;
  • modernizzazione della pubblica amministrazione;
  • telecomunicazioni;
  • fabbrica intelligente.

Per l’Industria sostenibile

  • processi e impianti industriali;
  • trasporti su superficie e su via d’acqua;
  • aerospazio;
  • tlc;
  • tecnologie energetiche;
  • costruzioni eco-sostenibili;
  • tecnologie ambientali.

E’ prevista la concessione di un finanziamento agevolato nella misura, come richiesta dal soggetto proponente, compresa tra il 50% e il 70% nominale delle spese ammissibili, ed integrato da un contributo diretto alla spesa nella misura del 15% per le pmi e del 10% per le grandi imprese.

La domanda di accesso alle agevolazioni potrà essere presentata a partire dal 26 ottobre 2016.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *