Tempo di lettura: < 1 minuto

In arrivo 1,2 miliardi di euro per il rifinanziamento delle misure di Simest per l’internazionalizzazione di impresa con l’approvazione del PNRR. Le risorse consentiranno di riaprire lo sportello per la presentazione delle domande per la metà di ottobre, queste le anticipazioni fornite da Mauro Alfonso, amministratore delegato di Simest, nel corso dell’Assemblea annuale di UCIMU.

Saranno inoltre introdotte delle premialità per il tema green, digitale, nonché per l’imprenditorialità femminile e giovanile e per le progettualità che perverranno da aziende del Meridione.

Gli incentivi del Fondo 394 di Simest sono suddivisi in 7 linee di intervento e finanziano: la realizzazione di studi di fattibilità; l’apertura di un ufficio, show room o negozio all’estero; il rafforzamento patrimoniale delle imprese esportatrici; la partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’Estero (anche virtuali); lo sviluppo di un canale e commerce; l’inserimento di un temporary export manager in azienda, nonché le attività di formazione e di assistenza post vendita.

L’obiettivo è di accogliere le istanze e deliberare entro il 31 dicembre.