Tempo di lettura: 1 minuto

Per le scuole lombarde sono in arrivo 9 milioni di euro. Gli incentivi serviranno per la ristrutturazione di edifici, l’abbattimento di barriere architettoniche, la rimozione di amianto, l’adattamento degli spazi interni.

Possono accedere alla misura gli enti locali proprietari di edifici sedi di istituzioni scolastiche statali dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado.

I progetti selezionati beneficeranno di un finanziamento a tasso zero da 5 a 10 anni, fino ad un massimo di 300 mila euro e nel limite del 50% delle spese ammissibili.

Il bando consente di finanziare i costi relativi ai lavori per la realizzazione degli interventi e le opere strettamente correlate, le spese tecniche e l’IVA.

Le amministrazioni pubbliche interessate possono presentare domanda entro il prossimo 4 aprile.

Per interventi imprevedibili e urgenti è inoltre stato pubblicato un bando ad hoc. In questo caso è prevista la concessione di un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 100 mila euro. Lo sportello per l’invio delle domande resterà aperto fino al 31 dicembre 2017.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *