C’è tempo fino al 28 settembre per accedere ai contributi di Regione Lombardia per il deposito di brevetti. Ci sono infatti 3 milioni di euro a disposizione del Bando Innodriver per l’ottenimento di brevetti e modelli europei/internazionali. Possono accedere all’agevolazione tutte le piccole e medie imprese con sede in Lombardia.

Rientrano fra le spese ammissibili: i servizi di consulenza da parte di studi professionali o professionisti, i costi diretti per il deposito sostenuti nei confronti dell’UIBM, dell’EPO, dell’UAMI e/o degli analoghi uffici di Paesi non aderenti alla Convenzione del Brevetto Europeo, i costi di traduzione e le spese generali (con un massimo del 10%).

Il contributo è pari a 6 mila euro per una domanda di brevetto, 12 mila euro per più domande. Nel caso di startup innovative i limiti sono innalzati a 7.200 euro e 14.400 nel caso di più brevetti.