Leno (Brescia) – I problemi legati all’abuso di alcolici sono da sempre una gravissima piaga sociale. Per questo motivo, da lunedì 10 a sabato 15 ottobre si terrà presso Villa Badia a Leno, in collaborazione con la Fondazione Dominato Leonense, un corso di sensibilizzazione all’approccio ecologico-sociale ai problemi alcol-correlati e complessi (Metodologia Hudolin), organizzato dal coordinamento dei Club degli AIcolisti in trattamento della Lombardia orientale e dall’associazione “La Magnolia è Fiorita” di Brescia, con il patrocinio di IPASVI, Ama onlus e CSV.

Il corso ha l’obiettivo di sensibilizzare tutti coloro che sono interessati alla promozione della salute, a partire dai problemi alcol-correlati, e favorire la formazione di volontari da inserire nei Club degli alcolisti in trattamento, presenti in tutta Italia dal 1979.

Sotto la direzione del dottor Guido Guidoni, psichiatra e direttore dell’Unità Funzionale Multidisciplinare Dipendenze di Firenze, ai partecipanti verranno trasmesse conoscenze teorico-pratiche relative all’alcologia e ai problemi alcol-correlati, con l’obiettivo di sviluppare i concetti etici dell’approccio ecologico-sociale (metodologia Hudolin), analizzare le problematiche legate all’uso di alcol in associazione ad altre sostanze e permettere il confronto con operatori e famiglie attivi nei programmi.

Nel corso verrà approfondita la multidimensionalità dei disagi legato all’uso di alcol in associazione con altre sostanze e in presenza di problemi psichici, nel mondo del lavoro e durante la guida. Sono previsti momenti di discussione, lavori di gruppo e gruppi autogestiti mentre nelle serate di lunedì 10 e martedì 11 ottobre si terranno le visite ai Club degli alcolisti in trattamento.

Il corso è aperto a medici, infermieri, psicologi, assistenti sanitari e sociali, educatori e tutto coloro che intendono occuparsi, a qualunque titolo, di alcolismo e degli altri problemi alcol-correlati e complessi ed è accreditato ECM con 35 crediti per le professioni sanitarie.

La partecipazione è prevista sino ad un massimo di 30 iscritti. Il corso verrà svolto al raggiungimento del numero minimo di 25 iscritti; pernottamento e pasti saranno a carico dei corsisti. 
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione a coloro che avranno frequentato tutti gli incontri e partecipato alle due visite ai Club.