Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona. La Confartigianto ospita venerdì 23 febbraio il convegno: “La sfida per migliorare la qualità del paziente cronico”, organizzato dal C.U.P.L.A. (Comitato Unitario Pensionati del Lavoro Autonomo), Coordinamento Interprovinciale Brescia – Cremona – Mantova.

Un argomento di sensibile e di importante impatto sociale e della qualità della vita a tutte le età. Il convegno avrà luogo presso la sala riunioni al 3° piano della Confartigianato in via Rosario 5, con inizio alle ore 10.

L’invito è rivolto ai membri di CUPLA della Regione Lombardia; ai componenti i Consigli direttivi dei lavoratori anziani aderenti ai Coordinamenti organizzatori; ai Presidenti e Segretari delle Associazioni dei lavoratori autonomi; ai Responsabili e Operatori dei Patronati dei lavoratori autonomi;  che dovranno, per ragioni organizzative, dare la propria adesione entro il20 febbraio p.v. al coordinatore dell’Incontro In-formativo. Coordinatore Incontro informativo Pellegri Vittorio  cell. 333.3315502

 Il programma:

ORE  9,30 – Arrivo dei partecipanti e snack di benvenuto,

Ore 10,00 – Saluto introduttivo di Pellegrini Vittorio Coordinatore provinciale Cupla di Cremona.

A seguire: “La sfida per migliorare la qualita’ del paziente cronico”, ovvero, la presa in carico del paziente cronico nel sistema sanitario di  Regione Lombardia. Relatore: Gianmario  dott. Brunelli,  direttore del dipartimento “cure primarie” A.S.T. Val Padana.

A seguire interventi di ospiti e dibattito

Ore 12,30 – Chiusura dei lavori e buffet per i partecipanti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *