Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona. Confartigianato è da sempre attenta a tutte le problematiche ed ai bisogni del mondo degli associati ed oggi, periodo in cui si vede il proliferare di molte azioni criminose, desidera portare all’evidenza dell’opinione pubblica questo grave fenomeno, spesso sottovalutato.

Per questo ha promosso, in collaborazione con il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, la Campagna nazionale contro le truffe agli anziani dal titolo “Più sicuri insieme” attraverso l’organizzazione di un convegno che si terrà giovedì 29 giugno alle ore 10.30 presso la sede di Confartigianato Cremona in Via Rosario, 5.

Lo scopo di sensibilizzare la popolazione sul tema della sicurezza, fornendo informazioni e consigli utili per difendersi dai malintenzionati, con suggerimenti volti a consentire loro di difendersi dai rischi di truffe, raggiri, furti e rapine.

“Più sicuri insieme” nasce con l’intento di promuovere il benessere degli anziani attraverso un percorso mirato a diffondere una maggiore consapevolezza sui rischi che corrono in termini di sicurezza socio-economica, per consentire loro di mantenere il più a lungo possibile l’indipendenza, l’autonomia e la possibilità di autodeterminazione.

L’incontro prevede, dopo i saluti del Presidente Anap Cremona, Atalio Bini, la relazione politica del Presidente Nazionale Anap, Giampaolo Palazzi. A seguire l’intervento dei rappresentanti della Questura, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia locale di Cremona. Il convegno sarà anche l’occasione per distribuire depliant e vademecum sull’argomento.

Al termine del convegno (ore 12/12.15) l’Associazione invita tutti i partecipati al rinfresco organizzato dal Gruppo Ancos Confartigianato. La sicurezza è importante. Non trascurare di informarti. Partecipa al convegno e porta anche un amico.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *