Tempo di lettura: 1 minuto

Parma – Si è concluso il programma di comunicazione nazionale e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche rivolto alle scuole elementari del territorio. Le scuole di Parma si sono classificate al terzo posto per maggior quantità di materiale raccolto.

Il progetto, promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE), con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente è stato realizzato a Parma con il patrocinio del Comune e con la collaborazione di IREN.

La valutazione dei risultati di raccolta di ‘piccoli’ RAEE nelle prime settimane di di svolgimento del progetto è senz’altro positiva: su scala nazionale, Parma si colloca al terzo posto con la raccolta di 3.626 chilogrammi in dieci scuole, alle spalle di Prato con 5.098 chilogrammi in venticinque scuole e Reggio Emilia con 4.141 chilogrammi in undici scuole. Se si considerano i singoli plessi l’istituto comprensivo Albertelli-Newton si è posizionato al secondo posto assoluto con la raccolta di 1.119 chilogrammi, preceduto solo da Ca’ Bianca di Reggio Emilia, che ha raggiunto quota 1.326.

Al progetto hanno preso parte prevalentemente le classi quarte e quinte elementari, e di alcune classi medie, delle scuole Albertelli-Newton, Puccini – Pezzani, Toscanini, Parmigianino, Istituto di via Montebello, Scuola per l’Europa, Istituto Sanvitale – Fra Salimbene, per un totale di 45 classi e 975 alunni. L’operazione di raccolta dei rifiuti elettrici nelle scuole continuerà, in via sperimentale, fino alla fine dell’anno scolastico con la collaborazione di Iren.

CONDIVIDI
Valeria Gasperi
Docente di lettere, pubblicista, dal 2003 al 2014 nella squadra di popolis.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *