Cremona. Domenica 10 marzo, negli eventi per la Giornata Internazionale della Donna, si rinnova anche a Cremona, come in tante altre città d’Italia, l’appuntamento con la Corsa Rosa, la corsa podistica delle donne, ma aperta a tutti, giunta quest’anno alla decima edizione in terra cremonese.

Una giornata di sport per la prevenzione oncologica, negli ultimi anni l’età in cui si manifesta il cancro al seno si è notevolmente abbassata, ma non bisogna abbassare la guardia. Prevenire è vivere.

La corsa è aperta a tutti, la Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) è difatti l’associazione di sport per tutti che ha l’obiettivo di estendere il diritto allo sport a tutti i cittadini. Lo sport per tutti è un bene che interessa la salute, la qualità della vita, l’educazione e la socialità.

Domenica 10 Marzo il ritrovo è previsto presso la Canottieri del Dopolavoro Ferroviario in lungo Po Europa, le partenze libere della 5,50 km scatteranno alle ore 8 e quella ufficiale di 11 km verrà data alle ore 9. La quota di iscrizione di euro 8 darà diritto al ritiro della t-schirt tecnica alle prime/i 1.000 iscritte.

La manifestazione è organizzata dal comitato provinciale UISP in collaborazione con DLF Cremona, le ASD Marathon Cremona, Triathlon e Duathlon  Cremona, ha ottenuto i patrocini del comune di Cremona, del CONI, Del Sistema Saniatario delle Regione Lombardia.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.