Tempo di lettura: 2 minuti

Rovigo – Si è terrà giovedì 13 gennaio alle 10.30 presso la sala conferenze di Palazzo Reale, a Milano, la presentazione e proiezione in anteprima del documentario sull’animazione “Cose che succedono – storie di ordinaria animazione”.

Frutto della co-produzione tra cooperativa Il Raggio Verde di Rovigo e AssociAnimAzione, con il sostegno di Cassa Padana, il documentario si propone di far conoscere ad un più ampio pubblico possibile quanto realizzato dalle numerose organizzazioni che adottano il metodo dell’animazione sociale per migliorare la qualità della vita delle comunità con progetti di partecipazione e sostegno di giovani, anziani, famiglie e soggetti piò o meno fragili.

Al regista Nicola Berti, è stato affidato il compito di incontrare alcune di queste storie e quattro tra i principali esperti in materia per un viaggio attraverso un’Italia di opportunità latenti che combinandosi a bisogni più o meno silenti è in grado di scatenare un’energia inattesa e sorprendente.

Dall’azione inclusiva promossa da Vedogiovane Asti nel lavoro con le disabilità all’innovazione sociale attivata da un hub di comunità a Parma, con coop Gruppo
Scuola, dalla rigenerazione di una struttura religiosa dell’Isola d’Elba in un crocevia di esperienze artistiche e culturali con coop Vedogiovane, fino alla messa in gioco della comunità e del cuore verde di Padova con il festival di giardini aperti realizzato da Il Raggio Verde.

L’opera, arricchita dai contributi scientifici di Franco Floris (Animazione Sociale), Giulia Innocenti Malini (Università Cattolica di Milano), Franca Olivetti Manoukian (Studio APS) e Mario Pollo (Lumsa), sarà proiettata nei cinema d’Italia grazie ad un tour che sarà presentato proprio in occasione dell’anteprima e a cui sarà possibile candidarsi per aggiungere ulteriori date attraverso il sito dedicato al documentario.   Sono disponibili posti per il pubblico accedendo al link eventbrite disponibile sul sito

Il trailer del docufilm è stato presentato a Venezia nel 2019, in occasione della 76^ Mostra di Arte Cinematografica, unitamente alla campagna di crowdfunding che ha visto Cassa Padana tra i primi sostenitori del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome