Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. Apre bottega, anzi le botteghe al riparo del signorile cortile del castello, nelle eleganti sale, persino nel prato della magnolia mai aperto prima; per due giorni si ritroveranno fianco a fianco, “bottega a bottega” gli artigiani al maniero di Padernello per la 2° edizione di “Cose Mai Viste”. Il 25 e 26 maggio l’evento dedicato all’economia circolare e all’handmade.

Mani che racchiudono in sé intatta, come nel passato, il carattere e l’essenza dell’arte, l’alleanza con gli elementi, l’attività spirituale creatrice, la conoscenza intuitiva, non razionale che trasferisce nel lavoro un’impronta individuale, motivo determinante della creazione artigianale. Protagonisti della due giorni, che si inserisce nel più ampio progetto di recupero del borgo artigiano Verso il Borgo-Padernello2020.

Artigiani, designers, stilisti con le loro autoproduzioni e le più originali creazioni del mondo del nuovo artigianato e del fai da te sono protagonisti sabato 25 e domenica 26 maggio 2019, al Castello di Padernello, che apre il suo ponte levatoio per accogliere i tanti visitatori che parteciperanno alla manifestazione che celebra l’economia circolare di cui il maniero quattrocentesco della Bassa Bresciana è espressione, essendo stato recuperato e rigenerato dopo un periodo di abbandono, grazie ad un progetto pubblico-privato, che l’ha reso una fucina di cultura e di rinascita economica.

Abbigliamento, accessori, gioielli, oggettistica, design, mobili e laboratori per il riciclo, rivivranno nelle sale, nelle verande, nel cortile del Castello di Padernello, tra gli eventi del ricco programma della manifestazione, che si inserisce nel più ampio progetto di recupero del borgo del maniero “Verso il Borgo – Padernello 2020”, il quale ha l’obiettivo di coinvolgere i giovani in percorsi formativi e creativi per avviare botteghe artigiane tra le cascine in disuso.

Tra le iniziative, gli incontri sull’autoimprenditorialità con Gaia Segattini, esperta di nuovo artigianato, moda sostenibile e del rapporto tra artigianato e digitale, con Betty Concept fondatrice di Casa Bettyconcept e artigiana locale, con il giornalista di moda Angelo Ruggeri, che parlerà di “autoproduzione e social network”. L’Associazione DcomeDesign sarà presente con un’esposizione e con le sue craftswomen, unite nella promozione e diffusione della creatività delle donne designers attraverso l’ideazione di una piattaforma per fare rete.

L’area enogastronomica sarà collocata nel Prato della Magnolia, appena fuori dal maniero, dove sarà allestito lo spazio per fare pic nic, le cucine a motore, la carrozza degli asinelli, laboratori per bambini i quali saranno impegnati nello sperimentare l’economia circolare, musica dal vivo e ampi spazi per gli amici a quattro zampe. Inoltre, la manifestazione sarà occasione per visitare il Castello di Padernello e i suoi percorsi più segreti. Nelle sale del maniero, oltre agli espositori ci sarà uno spazio gourmet, in cui trovare i prodotti di eccellenza del territorio, fra salumi, i famosi casoncelli, torte e biscotti, vini e birre locali.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *