Tempo di lettura: 2 minuti

Borgo San Giacomo, Brescia. Lo chiamarono il “Cristoforo Colombo dei cieli”, Jurij Gagarin, primo uomo nello spazio a compiere un’orbita completa intorno alla Terra per poi atterrare con successo. Era il 12 aprile 1961, iniziava l’avventura umana nello spazio.
L’associazione Tanaliberitutti e il comitato organizzatore “Ottobre” presentano, per il terzo anno consecutivo, l’appuntamento dedicato all’approfondimento sulle radici storiche, culturali e folkloristiche del mondo sovietico: “Cosmonautica, l’universo Socialista non ha confini” in programma il 16 e 17 novembre al Circolo Arci Casa del Popolo in via Gabiano, 5 Borgo San Giacomo.

Dopo aver celebrato il centenario della rivoluzione del 1917, e il bicentenario della nascita di Karl Marx, quest’anno ci si dedicherà alla tecnologia e alla scienza, in modo particolare alla Cosmonautica, assai diversa dall’astronautica occidentale; se quest’ultima si è unicamente concentrata alla “conquista” dell’astro, la cosmonautica ha sempre promosso un messaggio di pace e socialismo estesi all’intero universo: nessuna barriera, nessun confine, nessuna frontiera. In sostanza, un’idea di internazionalismo così dirompente da rendere limitato ogni altro progetto occidentale.

In queste due giornate si approfondiranno vari aspetti dell’argomento, lasciando tuttavia spazio a momenti conviviali e per bambini; sabato, a partire dalle 19, lo studioso Alessio Marchetti delineerà la visione di futuro della scienza cosmonautica del soviet, le cuoche dell’associazione delizieranno con gustosi piatti tipici, con l’immancabile vodka, mentre, alle 20.30, una proiezione di un film di fantascienza ci mostrerà l’estetica del cinema applicata alla tecnica.

Domenica, a partire dalle 15.30, Emanuela Troncana racconterà ai più piccoli le magiche atmosfere delle fiabe russe, alle quali seguirà una golosa merenda. All’ora dell’aperitivo le poesie recitate dalla Troncana e musicate da Angela Kinczly delle più grandi autrici di area socialista (Szymborska, Achmatova, Cvetaeva ecc.). In chiusura un convegno con i relatori Sandro Moiso, Antonio Barberini moderati da Tonino Zana.

Gli appuntamenti, tutti ad ingresso libero, sono patrocinati e sostenuti dalla CGIL di Brescia, dal Centro Filippo Buonarroti, Arci e ANPI di Borgo San Giacomo.

Programma:

sabato 16 novembre
ore 19.00 Aperitivo e Storie Cosmonautiche, visioni di futuro socialista con Alessio Marchetti
ore 20.30 Cinema Cosmonautico: la fantascienza progressista approvata dal soviet supremo
a seguire: cena sovietica con vodka e piatti tipici dall’Urss

domenica 17 novembre
ore 15.30 merenda e fiabe per bambini a cura di Emanuela Troncana
ore 18.00 aperitivo del popolo
con poesie musicate di poetesse dell’est a cura Emanuela Troncana e Angela Kinczly
ore 20.00 convegno: L’universo Socialista non ha confini
relatori: Sandro Moiso e Antonio Barberini, modera Tonino Zana

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *