Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. “Cowspiracy: The Sustainability Secret”, Il film-documentrio del 2014 è diretto da Kip Andersen, ambientalista che indaga l’impatto dell’industria animale su deforestazione, consumo di acqua e spreco di risorse, è sullo schermo del Cinema Chaplin martedì 12 febbraio, preceduto da una presentazione e una raccolta firme.

L’evento fa parte della campagna “End the cage age”: l’iniziativa dei cittadini europei che unisce organizzazioni di diversa natura sotto una bandiera comune con lo scopo di migliorare la vita degli animali negli allevamenti in tutto il continente, eliminando l’uso delle gabbie. L’iniziativa è una petizione che chiede all’Europa di vietare le gabbie negli allevamenti. Centinaia di milioni di animali vivono questo incubo in allevamenti di tutta Europa.

Le scrofe sono costrette ad allattare i loro piccoli in gabbia; conigli e quaglie trascorrono l’intera vita in gabbie di batteria; vitelli molto giovani sono rinchiusi in box individuali; molte galline sono ancora in gabbia e anatre e oche sono ingabbiate per essere alimentate forzatamente. Partecipare all’iniziativa dei cittadini europei vuol dire chiede all’Europa di vietare le gabbie negli allevamenti.

La raccolta firme, organizzata da LUMEN, precederà la proiezione del film documentario. LUMEN fa parte della coalizione che sta lavorando individualmente e insieme alle altre organizzazioni per raggiungere oltre un milione di firme e ha  partecipato nella persona di Milena Simeoni lo scorso 25 settembre a Bruxelles all’avvio dell’iniziativa con una mostra e una conferenza all’Europarlamento.

Milena Simeoni, direttrice didattica di LUMEN Scuola di Naturopatia Olistica con sede a San Pietro in Cerro (PC), introdurrà “Cowspiracy: The Sustainability Secret” illustrando l’influenza del consumo di proteine animali sulla salute. A partire dai costi ambientali, economici, sanitari ed etici delle scelte alimentari, fornirà spunti chiave per avvicinarsi alla visione del film nel modo più responsabile e partecipativo possibile.

Il regista Kip Andersen scopre che il tema dell’industria animale è ignorato dalle principali associazioni ambientaliste e decide di fare luce sul perché associazioni come Greenpeace, Sierra Club, Surfrider Foundation e Rainforest Action Network non divulgano la riduzione del consumo di carne, pesce e prodotti derivati fra i comportamenti virtuosi per salvare il pianeta.

Il programma:

20:30: Raccolta firme “End the cage age”;

20.45: “Le proteine animali e la salute” a cura di Milena Simeoni, direttrice didattica di LUMEN

21.00: Proiezione del film “Cowspiracy”

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *