“Non è una partita come le altre”, troneggia in cima al piano partita, prima della lista degli avversari, con caratteristiche tecniche e suggerimenti tattici. Lo si vuole immaginare così, l’avvicinamento al derby lombardo tra Pallacanestro Crema ed Agribertocchi Orzinuovi e forse non andiamo molto lontano dalla realtà.

Non può essere una partita come le altre quella tra due formazioni che hanno incrociato poche o nessuna volta la maggior parte delle avversarie del campionato e che invece si ritrovano l’una contro l’altra dai tempi della serie C2, con tutto il corollario di palazzetti gremiti e reciproci “sfottò” tra le due tifoserie.

Morale alto per Orzinuovi, reduce dalla bella affermazione esterna sul difficile parquet di Ozzano e saldamente al quarto posto della graduatoria, mentre i musi lunghi sono tutti in casa cremasca, a causa della sconfitta casalinga contro Lugo. Molti ex da parte orceana, divisi tra campo e panchina: coach Salieri ed il suo vice Di Gregorio hanno passato l’Oglio in estate, e lo stesso ha fatto il playmaker Bianchi, con la guardia Peroni passato poi a Palermo. In casa cremasca ha indossato la casacca di Orzinuovi l’ultimo arrivato Brighi. Orzinuovi segna 75.1 punti a partita, risultando l’ottavo attacco del girone, con Crema che mette a segno 72.9 punti di media.

Orzinuovi tira da tre punti con il 32%di media, contro il 34% dei cremaschi. La differenza tra le due formazioni è data dalla fase difensiva. L’Agribertocchi, nel solco della tradizione di coach Salieri, vanta la seconda miglior difesa del girone, incassando 68.8 punti a partita (prima Cesena 67.8), mentre per Crema la fase difensiva rappresenta il tallone d’Achille della stagione, dato che i ragazzi di Garelli incassano otre 80 punti di media.

Interessanti i duelli in regia tra il cremasco Montanari ed il bresciano Tassinari e tra il pacchetto esterni di Orzinuovi, Turel, Mastroianni e Bianchi, contro i cremaschi Toniato, Norcino e Brighi.

L’Agribertocchi appare superiore sotto le plance, lasciando agli avversari 35.9 carambole a partita, contro le 38.9 dei cremaschi, mentre i numeri offensivi parlano di 39.4 rimbalzi per Orzinuovi e 35.5 per Crema.

Coach Garelli presenta il match: “Sul fronte infortuni abbiamo Legnini con un po’ di febbre, ma non preoccupa, mentre Gianninoni è ancora in forte dubbio.
Riguardo al match contro Orzinuovi, come ha dimostrato purtroppo Lugo non esistono partite già vinte ma non ne esistono nemmeno di già perse. Loro sono un ottimo team, sono completi, fisici e profondi e giustamente giocano per altri obiettivi. Noi dobbiamo evitare di stare al loro gioco, fatto di intensità e grande pressione difensiva.
A livello di mercato siamo vigili per cogliere eventuali opportunità, ma al momento non siamo vicini a nessun altro inserimento nel roster.