Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Partita l’edizione 2018 della rassegna “Cremona per Ugo“. Il Comune di Cremona, in collaborazione con la famiglia dell’artista e attraverso il Comitato Tognazzi, ha infatti continuato a lavorare per valorizzare la figura del grande Ugo organizzando anche per quest’anno un ricco programma di iniziative. Il tema che caratterizza questa quarta edizione è Ugo Tognazzi 40 anni di vizi e vizietti, ispirato ad uno dei più celebri film interpretati dal grande attore.

Venerdì 26 ottobre c’è stato l’avvio ufficiale della rassegna con ospite d’onore ai vari appuntamenti Gianmarco Tognazzi. La giornata si è aperta alle 15.30, nell’Aula Conferenze al Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia in corso Garibaldi, 178, con il seminario dal titolo 40 anni di vizi e vizietti. Nel 1978 usciva sugli schermi italiani Il vizietto, un film che ha segnato un punto di svolta nella rappresentazione del costume italiano e non solo. Il seminario intende riflettere sul film e sull’intera trilogia a partire dalla presenza di Ugo Tognazzi e dal contributo alla caratterizzazione dell’omosessuale nel cinema italiano.

Fabio Francione, scrittore e critico de Il Manifesto, si è soffermato sulla riscoperta di un autore di culto: Vittorio Caprioli e Splendori e miserie di Madame Royale.

Sempre il 26 ottobre, alle 21, al Cinema Filo c’è stata la premiazione del concorso nazionale di cortometraggi ispirati a Ugo Tognazzi, Come se fosse Antani, giunto alla quarta edizione. Sono stati proiettati i Corti da ridere realizzati da videomaker nello stile di Ugo Tognazzi. Si tratta di cortometraggi comici (durata compresa tra i 5 e i 16 minuti) ispirati alla figura di alla figura di Ugo Tognazzi, ai suoi personaggi, al suo stile di recitazione.

A seguire, dopo l’introduzione di Steve Della Casa, la proiezione del film Il Vizietto (Italia, Francia 1978) di Edouard Molinaro con Ugo Tognazzi e Michel Serrault. Entrambi gli eventi sono ad ingresso libero.

Confermato anche quest’anno il Premio gastronomico per i ristoratori della provincia di Cremona con la designazione del piatto vincitore durante la giornata conclusiva della Festa del Torrone in programma il 25 novembre.

Il 20 novembre, alle 21, al cinema Chaplin in via Antiche Fornaci, 56, la proiezione del documentario E’ festa. Al regista Franco Piavoli sarà consegnata una targa in riconoscimento della carriera.

Dal 29 dicembre al 6 gennaio nello spazio Tapirulan in via XX settembre 22, la mostra Le ricette di Ugo. L’estro culinario dell’attore cremonese incontra la creatività degli illustratori, il gusto prende forma e colore in una manciata di ricette da provare o semplicemente da contemplare.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *