Cremona. Continuano gli incontri per riportare alla luce la storia del  castello di Santa Croce , il possente maniero che difese per  quattro secoli la città.

“Cremona una corte ritrovata”  è giunta al sesto appuntamento, giovedì 27 aprile al Museo Civico, alle orte 17 presso la sala Puerari, in via Ugolani Dati, 4. Nicola Arrigoni interverrà su: Magnifici conviti, giostre e torniamenti Feste e allegrezze nella Cremona degli Sforza.

Secondo solo al castello visconteo di Milano, il maniero cremonese, fuori le mura della città, fu eretto intorno al 1370 prendendo il nome da una chiesa, di Santa Croce appunto, che esisteva il loco.

Fu abbattuto nel 1789 da Francesco II d’Austria. Una traccia di quello che rimane è un torrione eroso dal tempo in via Ghinaglia. Gli incontri, con storici e studiosi, intendono ricostruire il corso degli eventi del castello, la vita e gli avvenimenti nei quattro secoli della sua storia.

Gli incontri sono organizzato da: Società Storica Cremonese e dell’Archivio di Stato di Cremona.