Mi scrive Cucciola, 36 anni, femmina, mano destra.

Non esiste riscontro grafico in qunto l’utente non ha acconsentito alla pubblicazione di parte dello scritto sottoposto ad esame.

Durante un incontro con un nutrito gruppo di genitori, si parlava di percezione. Per far meglio “provare sul campo” quello che il nostro cervello elabora e vede, al primo sguardo, quando qualche oggetto o forma cade nel raggio dell’attenzione, propongo delle diapositive. A seconda del nostro vissuto, delle nostre esperienze sensoriali passate, noi decodifichiamo questa o quella immagine.

candelabro_volti_illusione_otticaFacciamo il caso del “Candelabro o volti?” in cui noi decodifichiamo prima il candelabro (che altro non è che lo spazio tra i due profili) se siamo soggetti teorici, o i due volti, uno di fronte all’altro, se siamo soggetti pratici e pragmatici. Tutto ciò che cade sotto i nostri sensi ha, nel nostro cervello, un impatto che deve, poi, essere interpretato dal cervello stesso.

Che significa, allora, vedere in un quadro prima la parte scura, poi quella chiara, o viceversa? Significa indicare la propria condotta di vita. Si vede, per primo, ciò che ha importanza per noi…se in un’immagine ci sono elementi che simboleggiano il bene e quelli che simboleggiano il male da sconfiggere e noi vediamo per primo il male, significa che la nostra vita è improntata a cercare di sconfiggere tutto quello che di negativo la vita ci sbatte addosso.

Stesso significato della grafia chiara, lineare, pulita che Cucciola possiede. Cucciola vuole, esige che tutto fili liscio, che gli intoppi vengano superati con determinazione, intelligenza e senza cedere di un millimetro.

L’andamento del rigo, rettilineo, la bellezza estetica del segno, privo di ridondanze inutili, indica che in questa personalità il raggiungimento dell’obbiettivo deve essere effettuato senza infingimenti, senza nascondimenti. Se deve scendere a compromessi (la vita, a volte, ci obbliga a questo) Cucciola fa sì che non siano mai negativi per altri, anche se gli altri sono “nemici”.

A cosa porta, allora, questa limpida conduzione di vita?
A sentirsi, ahimè, a volte soli, a volte combattenti a vuoto, a volte ancora, piuttosto incompresi o Don Chisciotte… ma la grafia dice che Cucciola è forte, che sa resistere e riprendersi dalle difficoltà…e io mi auguro che le sue belle caratteristiche si espandano a macchia d’olio, ai discendenti ed a tutti coloro che abbiano la gioia di starle vicino.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.