Tempo di lettura: 2 minuti

Mantova – Da gennaio a marzo, quinta edizione del “Festival della cucina mantovana, appuntamento imperdibile per tutti coloro che amano i gusti, le tradizioni e la buona tavola.

Per otto settimane (con un pausa dal 20 febbraio al 10 marzo) tutti i fine settimana, sabato a cena e domenica a pranzo e cena, associazioni gastronomiche del territorio mantovano si cimenteranno nella preparazione di primi piatti tipici della zona che rappresentano.

Affiancano le specialità tipiche, una vasta gamma di secondi (stinco, costine, stracotto, luccio in salsa, polenta e funghi, grana e mostarda, spalla, formaggi e molto altro ancora) dolci e vini tipici mantovani accuratamente scelti e selezionati dall’Organizzazione.

Inoltre, in uno spazio allestito ad hoc, saranno in esposizione eccellenze gastronomiche delle associazioni ospitate dove si potranno avere informazioni sui prodotti, le specialità, le tradizioni e le feste.

Al Festival non mancheranno iniziative per i bambini: gonfiabili e baby dance (tutti i sabati alle ore 20.00) infatti allieteranno i più piccoli. Sempre il sabato, dalle 22.30, gli adulti, gratuitamente, potranno recarsi nella sala “Gusto” e ascoltare i grandi DJ Afro, funky e disco che si alterneranno alla consolle. Passeranno infatti per il Festival: Baldelli, Mozart, Rubens, Lodola, Ebreo e Spranga. Tutte le domeniche inoltre a pranzo e a cena eventi, animazioni e balli.

Ma il “Festival della cucina mantovana” non è solo questo. Sono moltissimi infatti gli eventi collaterali ospitati ogni settimana: un torneo di calcetto, un concorso di disegno per i più piccoli, esibizioni di associazioni sportive mantovane, balli di gruppo, animazione e musica”.

Il Festival è organizzato da Palamantova e ha il patrocinio del Comune e della Provincia di Mantova.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *