Tempo di lettura: 2 minuti

Cingia de’ Botti (CR) – La proposta di una camminata solidale arriva dall’Associazione AMOSVALDO di Vidiceto, patrocinata oltre che dal Comune di Cella Dati, dove noi pescarolesi saremo ospiti per la parte storica, anche dalla Pro Loco di Pescarolo ed Uniti. L’evento si configura nella forma della camminata solidale e culturale, organizzata proprio in collaborazione con la Pro Loco Pescarolo, che si svilupperà su un percorso di circa 10 chilometri con appuntamento domenica 15 maggio. Possiamo definire questa iniziativa come una pre-edizione di quella che il 29 maggio si svolgerà invece a Pescarolo ed Uniti, continuando così la collaborazione tra il volontariato locale di G.S. e Pro Loco di Pescarolo per un iniziativa che si propone con la sigla AMO a significare Cultura, Movimento e Solidarietà per un Associazione impegnata sul territorio a favore dei disabili.

Non avendo ancora il comunicato ufficiale del Comune di Pescarolo, riportiamo una sintesi di quanto ci è stato detto dall’Associazione stessa, che ringraziamo. Anzitutto l’iscrizione alla corsa deve essere fatta entro e non oltre giovedì 12 maggio, scrivendo un messaggio WhatsApp al numero 345 3337236 oppure inviando una mail all’indirizzo [email protected]. Il costo è di 10 euro o 20, se si vuole comprendere il pranzo.

Il ritrovo è fissato per le ore 8 nella sede dell’AMO in via Vidiceto, località Vidiceto, con inizio camminata alle 8,30 direzione Casalorzo Geroldi, Ferabò, la Torretta, e visita al Salone Comunale di Cella Dati. In merito precisiamo che la villa era le residenza estiva della famiglia nobile degli Ugolani Dati e nel primo dopoguerra venne donata al Comune che ne ha fatto poi la propria sede, divenuta nel tempo frazione del Comune di Cingia De’ Botti. Oggi figura nell’elenco nazionale delle ville storiche e sarà proprio un esponente del FAI a presentarla; una vera bellezza del nostro territorio e arricchita anche da una targa che ricorda il passaggio di Napoleone.

A questo punto quando si sarà arrivati alla conclusione del primo tratto del percorso per un totale di 6 chilometri, nel territorio di Cella Dati, si procederà poi in quello di Derovere e precisamente dagli abitati di Alfeo, Reboana, Dosso dei Frati, Guirata e rientro a Vidiceto per il pranzo previsto per le 12,30 circa.

L’organizzazione si premura di avvisare che durante il percorso sono previsti punti di ristoro. Un percorso che, nonostante anche questo territorio abbia risentito dello svuotamento delle campagne, si svolge in quella che si può definire ancora all’incirca la campagna di un tempo e quindi anche la possibilità di una buona boccata d’aria pulita in mezzo a tanto verde.