Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (CR) – Un doveroso “grazie e brave” va alle volontarie di Pieve Terzagni che in queste belle giornate hanno messo a disposizione il loro tempo libero per la salvaguardia dell’ambiente, provvedendo alla pulizia, a lato della strada comunale che, dall’abitato arriva alla ex SS10 CR-MN. Nonostante le tante parole che a volte rivolgiamo invano all’universo, dovremmo a volte fare un esame di coscienza e vedere qual’ è il nostro contributo, per interventi legati, nel caso specifico, proprio alla salvaguardia dell’ambiente. Non occorre fare demagogia, o grandi discorsi, ma solo agire con un po’ di buonsenso, di logica, con comportamenti semplici e corretti, proprio come le nostre brave volontarie.

Purtroppo il resoconto di quanto raccolto dalle volontarie di Pieve ha dimostrato ancora una volta che siamo ancora molto indietro, nel seguire queste semplici regole, basterebbe evitare, ad esempio, di buttare via per strada il pacchetto di sigarette una volta terminato. Così le volontarie in poche ore di lavoro hanno riempito ben 5 sacchi e contenenti rispettivamente, 3 vetro, 1 plastica e uno rifiuti vari.

Per quanto riguarda il senso civico, sempre in tema di rifiuti, ne approfitto per aggiungere un particolare, non di secondaria importanz , riguardante la raccolta differenziata e i relativi costi. Premesso che il rifiuto vario, per il Comune di Pescarolo ed Uniti, ha un costo di circa 120 euro alla tonnellata e la differenziata 70 euro, sempre alla tonnellata, quel senso civico dovrebbe portarci ad una differenziata il più corretta possibile, nell’interesse dell’ambiente, ma anche del Comune e cioè di tutta la comunità. Purtroppo assistiamo spesso, essendo in giro tutto il giorno, a situazioni che non evidenziano quel “senso civico” più volte citato e che, nell’interesse generale, non ho esitazioni, come cittadino, a segnalare a chi di dovere per invitare chi di competenza a non ritirare sacchi che non rientrino nelle normative in vigore, considerando che chi si impegna nella differenziata non può essere, a questo punto, il più stupido.