Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. «Raccontate una storia. Raccontatela bene. Avete 24 ore» è l’invito rivolto a tutti i cineasti, amatori o presunti tali, con il consueto claim, torna anche quest’anno il D.E. S.I.C.A., acronimo di Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award, l’unico e originale concorso di cortometraggi a tema in 24 ore, ideato e realizzato fin dal 2006 dall’Associazione Cremonapalloza e giunto nel 2022 all’edizione numero 17.

La 24 ore per girare i corti scatterà alle 21:00 di venerdì 20 maggio. È possibile iscriversi fino al giorno prima su desica.cremonapalloza.org Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 19 maggio. 

Un’edizione speciale, visto che nel 2022 la community di Cremonapalloza compie 20 anni: il portale alternativo cremonese e il relativo Forum sono ufficialmente online dal 18 aprile 2002.

Come ogni anno, squadre di cineasti in erba si sfideranno nella realizzazione di un cortometraggio a tema comune nell’arco di sole 24 ore. Le iscrizioni sono aperte alla pagina desica.cremonapalloza.org/iscrizione. La traccia, valida per tutte le squadre, sarà comunicata dalla commissione organizzatrice alle 21:00 di venerdì 20 maggio 2022 all’Antica Osteria del Fico di Via Guido Grandi, 12 (Cremona), sul sito www.cremonapalloza.org e sulla pagina dedicata desica.cremonapalloza.org.

La consegna del cortometraggio completo dovrà avvenire entro e non oltre le 21:00 di sabato 21 maggio, sempre all’Osteria del Fico, oppure, per le squadre non cremonesi, inviando il cortometraggio via web, come indicato nel regolamento. Venerdì 27 maggio i corti saranno proiettati in blocco in una serata finale di premiazione, al Cinema Filo di Piazza dei Filodrammatici.

Il D.E. S.I.C.A. è un evento assolutamente unico nel suo genere: è l’unico concorso al mondo in cui i cortometraggi devono essere realizzati in sole 24 ore. Al concorso – ideato nel 2006 dagli utenti del Forum di Cremonapalloza – può partecipare qualunque gruppo di persone che, condividendo una telecamera, idee, competenze, spazi e passione lavorino insieme per 24 ore alla realizzazione di un’opera compiuta.

«Il concorso è dinamico, anzi adrenalinico, socializzante, fresco, positivo e intrinsecamente giovane», spiegano gli organizzatori, «al di là dell’età dei partecipanti, che sono coinvolti in un ambito espressivo, quello cinematografico, normalmente precluso all’espressione personale per mancanza di spazi e visibilità, ma che in questa occasione diventa alla portata di tutti, mettendo sullo stesso piano professionisti, dilettanti e chi maneggia per la prima volta una telecamera o un telefono con l’intento di realizzare un film».

Presidente di Giuria del D.E. S.I.C.A. 17 sarà la cremonese Giulia Zanotto, che da anni vive e lavora a Milano come autrice televisiva (tra le trasmissioni che ha firmato, X Factor e Ginnaste – Vite parallele). Con lei, Emanuela Bonchino, romana, inviata e conduttrice di Rai News 24; Sara Mariani, giornalista, autrice televisiva e inviata per la trasmissione Agorà (Rai 3); Francesca Martelli, già videomaker per Il Fatto Quotidiano, ora inviata per Agorà e cofondatrice dell’Associazione GV Press; Emmanuele Randazzo, Vicepresidente della Fondazione Gian Paolo Barbieri e membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Culturale Obiettivo Camera.

Quindi: buon D.E. S.I.C.A. a tutte e tutti!

 

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.