Milano – Violini, chitarre, tastiere, fisarmoniche: si può metter su un’orchestra con gli strumenti musicali smarriti da musicisti distratti. Nel deposito di via Gregorovius del Comune di Milano ce ne sono 70: 31 violini, 17 chitarre, 13 fisarmoniche, 7 tastiere, un flauto dolce e un basso.

Trascorso il tempo previsto dalle norme e senza che qualcuno sia andato a cercarli, ora vengono messi all’asta.

È un’asta simbolica, precisa il Comune, perché l’obiettivo è di riutilizzare gli strumenti musicali a fini esclusivamente sociali. Il bando per la cessione degli strumenti è infatti destinato solo ad enti del Terzo settore senza scopo di lucro, che presteranno proposte progettuali per avvicinare alla musica persone in condizioni di disagio o disabilità.

Le associazioni avranno tempo fino al prossimo 17 ottobre per presentare i progetti ed aggiudicarsi il primo di tre lotti. Gli strumenti sono “tutti in buone condizioni -assicura il Comune- e pronti per essere utilizzati da nuovi speciali aspiranti musicisti e regalare soddisfazioni, sorrisi e un interesse ancora più forte per la musica a Milano”.