Tempo di lettura: 1 minuto

Milano – Violini, chitarre, tastiere, fisarmoniche: si può metter su un’orchestra con gli strumenti musicali smarriti da musicisti distratti. Nel deposito di via Gregorovius del Comune di Milano ce ne sono 70: 31 violini, 17 chitarre, 13 fisarmoniche, 7 tastiere, un flauto dolce e un basso.

Trascorso il tempo previsto dalle norme e senza che qualcuno sia andato a cercarli, ora vengono messi all’asta.

È un’asta simbolica, precisa il Comune, perché l’obiettivo è di riutilizzare gli strumenti musicali a fini esclusivamente sociali. Il bando per la cessione degli strumenti è infatti destinato solo ad enti del Terzo settore senza scopo di lucro, che presteranno proposte progettuali per avvicinare alla musica persone in condizioni di disagio o disabilità.

Le associazioni avranno tempo fino al prossimo 17 ottobre per presentare i progetti ed aggiudicarsi il primo di tre lotti. Gli strumenti sono “tutti in buone condizioni -assicura il Comune- e pronti per essere utilizzati da nuovi speciali aspiranti musicisti e regalare soddisfazioni, sorrisi e un interesse ancora più forte per la musica a Milano”. 

CONDIVIDI
Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *