Tempo di lettura: 1 minuto

REGGIO EMILIA – Ammontano a 2,7 milioni le erogazioni stanziate per il territorio dalla Fondazione Manodori di Reggio Emilia, per finanziare nel 2019 i progetti candidati dalle realta’ no profit in tema di educazione, welfare, sanita’ e cultura.

In particolare attraverso il bando “WelCom” sono state selezionate iniziative a sostegno delle nuove poverta’, che riceveranno a settembre 250.000 euro e sono in grado di catalizzare altre risorse.

La Fondazione Manodori ha inoltre confermato l’adesione al Fondo di contrasto alla poverta’ educativa giovanile, nato da un accordo tra fondazioni di origine bancaria e governo italiano per favorire l’educazione di bambini e adolescenti in situazioni di disagio o difficolta’.

In ambito sociale, sono stati stanziati fondi per supportare le categorie sociali deboli e gli indigenti, anche attraverso le mense cittadine. Numerose le iniziative rivolte ai minori, sia a supporto dell’ambiente familiare che della rete delle relazioni sociali e scolastiche.

Sul versante educativo, i contributi piu’ rilevanti sono stati a favore delle scuole d’infanzia Fism e dell’Istituzione del Comune di Reggio Emilia, oltre che ai micronidi nelle zone appenniniche e ai progetti per prevenire l’abbandono scolastico.

Per la salute pubblica, sono stati erogati contributi per l’aggiornamento tecnologico e la strumentazione dell’Ausl provinciale e sostenere le associazioni che operano nella raccolta fondi per la prevenzione e la cura di patologie oncologiche. La fondazione dei Teatri e la basilica della Ghiara sono infine le principali realta’ destinatarie dei fondi in materia di arte e cultura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *