Tempo di lettura: 2 minuti

Rezzato, Brescia.  Una carrellata di lavori di piccoli autori conservati nell’archivio storico di PInAC, casa dei disegni dei bambini e delle bambine del mondo, che racconta e presenta la magnifica varietà dei corpi nel mondo, c’è quest’animo nella mostra che  inaugura sabato 20 novembre alle ore 18  presso la Fondazione PinAC . La mostra rimarrà aperta sino al 31 luglio prossimo.

Il titolo: Dalla testa ai piedi. Il racconto dei corpi nelle opere infantili della PInAC, si tratta di 51 opere, selezionate all’interno dell’archivio storico della Fondazione, tra gli oltre 8.300 disegni provenienti da 87 Paesi del mondo e collezionati a partire dalla fine degli anni ’50 , che mette in evidenza il punto di vista dei bambini sul corpo umano, inteso come centro nevralgico per conoscere, costruire senso, esprimersi, creare relazioni. Il loro esprimere emozioni e stati d’animo, che si muovono, che si incontrano e condividono lo spazio pubblico, inclusa un’apertura alla dimensione più simbolica e poetica, per invitare tutti noi a riconnetterci con il nostro stesso essere corpi, emozionati e senzienti, dalla testa ai piedi.

Durante l’inaugurazione la Fondazione PInAC riceverà il Premio Andersen 2021 come protagonista della cultura per l’infanzia.

La mostra sarà accompagnata da un libro-catalogo con diversi testi inediti a cura di esperti di scienze umane, dell’arte e del movimento. Ogni contributo scritto prende spunto da uno dei disegni in mostra per introdurre riflessioni, approfondimenti e punti di vista differenti riguardo le variegate tematiche che riguardano il corpo.

Dalla testa ai piedi. Il racconto dei corpi nelle opere infantili della PInAC è parte di un progetto più ampio che nel corso dell’anno vedrà realizzate 5 mostre all’aperto con riproduzioni in grande formato dei disegni; 1 mostra digitale online con animazioni interattive; e 4 video-animazioni.

Fondazione PInAC è l’unico museo in Europa che raccoglie, studia e cataloga disegni infantili provenienti da tutto il mondo. La Fondazione lavora in collaborazione con artisti professionisti per valorizzare e promuovere l’espressività infantile e avvicinare i bambini al mondo dell’arte. Organizza mostre, laboratori, convegni, corsi di formazione per adulti e progetti speciali con enti e realtà esterne nazionali e internazionali.

Il progetto è realizzato in collaborazione con il Comune di Rezzato e il Sistema Bibliotecario Brescia Est, e l’Ufficio scolastico territoriale; con il patrocinio di Regione Lombardia e Fondazione ASM; e con il sostegno del Ministero della Cultura, Fondazione Cariplo, Fondazione Museke, Tamburini srl, Coop Lombardia, Le Caselle, DèPio, Cavalleri.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.