Mi scrive Daniel, 34 anni, maschio (mano dx o sx?)


Non esiste riscontro grafico in quanto l’utente non ha fornito l’autorizzazione

DANIEL mi scrive in inglese, la sua lingua madre. Ed ha fatto benissimo, perché la grafia cosiddetta “spontanea” è quella che si è appresa nell’infanzia.

Anche se mi ha inviato ben poche righe, e per di più non mi ha indicato se è destro o mancino, qualcosa si può ricavare, da questi tratti grafici.

Le caratteristiche precipue sono:
– Estrema, assoluta e – a volte – tarpante sensibilità per emozioni proprie ed altrui: DANIEL ha un sesto senso, una capacità intuitiva al di sopra della media. Il che può portarlo ad esagerare ciò che osserva, ciò che prova
– Desiderio di essere gratificato, anche per minime cose, portate a buon fine: il “riconoscimento” è molto importante, per DANIEL. Così come lo è l’irriconoscenza, inevitabile, spesso, nella vita: ricordiamo quello che disse Madre Teresa: “Fai il bene, anche se sai già che verrà dimenticato il giorno dopo, da chi il bene l’ha ricevuto”; e ricordiamo anche il vecchissimo proverbio: “ Non fare del bene, se non sei abbastanza forte dal sopportare l’irriconoscenza”. Concetti simili, ma che suggeriscono, in modo identico, di non aspettarsi molto dal prossimo: siamo noi che dobbiamo agire al meglio, sia che l’habitat lo capisca, sia che il tutto non venga elogiato.
– Bontà innegabile
– Ansia da prestazione
– Forte capacità di amare

Resto in attesa di ricevere, magari fra qualche tempo, un più congruo materiale grafico da parte di DANIEL, corredato dalle indicazioni richieste su Popolis, per poter effettuare un referto ben basato.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.