Tempo di lettura: 2 minuti

Rovigo – E’ stato un grande successo il Festival lo scorso anno. Un’edizione dedicata al canto e caratterizzata da un doppio evento: il tradizionale appuntamento rodigino di settembre e, nel mese di ottobre, l’entusiasmante trasferta-gemellaggio in Francia per partecipare al Festival de Musique Populaire di Bourgoin-Jallieu (Lyon), il tema di questa edizione è la danza popolare.

Era inevitabile una nuova edizione per questo appuntamento speciale e un programma intenso diviso in due giornate.

A cominciare dall’Anteprima del Festival, sabato 12 settembre alle ore 17,15 nella sala Flumina del Museo dei Grandi Fiumi, con la presentazione dell’attesa pubblicazione Musiche tradizionali in Polesine, a cura di Paola Barzan, coedizione Squilibri-Minelliana, che in tre CD raccoglie le registrazioni dal vivo eseguite ancora nel 1968 dall’etnomusicologo Sergio Liberovici tra la gente del Basso e Alto Polesine e conservate negli archivi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

Si entrerà nel vivo dell’evento domenica 13 settembre: mattinata interamente dedicata ad aspetti antropologici, con la mostra di Strumenti musicali e le presentazioni del Progetto Danze Venete, del volume Viaggio nella danza popolare in Italia, di CD e di DVD.

Nel pomeriggio, con inizio dalle ore 15, appuntamento con  il ballo popolare fra le nuove generazioni che si stanno avvicinando con grande entusiasmo sia alle danze che alle musiche di tradizione.

L’ambizione dei promotori del Festival è quella di portare all’attenzione del pubblico una antica danza in auge nel Veneto e nel Polesine, la manfrina, che per diffusione, varietà e rappresentatività possiamo paragonare a una sorta di tarantella del Nord Est.

Anche quest’anno la manifestazione, affermatasi ormai a livello internazionale, non perde il suo carattere conviviale e di incontro tra musicisti, liutai, ricercatori, ballerini, appassionati di cultura popolare e il pubblico in generale.

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *