Tempo di lettura: 2 minuti

Piacenza. Al Teatro President si alza il sipario sulle parole e musica di Fabrizio De André, alle 21,30 di martedì 19 dicembre sarà il figlio del grande cantautore ligure ad emozionare il pubblico, Cristiano De André con il tour: “De André canta De André”. 

Il concerto, organizzato dalla cooperativa Fedro nell’ambito della rassegna “Musica dell’Anima”, segue di un paio di mesi la pubblicazione dell’ultimo album live di Cristiano, “De André canta De André vol 3”, uscito lo scorso ottobre a chiudere un trittico di dischi in cui il musicista genovese rende onore all’eredità artistica di suo padre Fabrizio, riarrangiando alcuni dei suoi brani più famosi ed amati.

Lo spettacolo che andrà in scena al Cinema Teatro President è l’ultima tappa di un tour che, partito lo scorso marzo a Legnano, ha portato Cristiano ad esibirsi sui palchi dei maggiori teatri delle città italiane, una tappa, quella piacentina, che rappresenta una sorta di spin off in acustico: De André sarà infatti affiancato soltanto dal chitarrista Osvaldo Di Dio, al suo fianco da diversi anni.

«De André canta De André è un progetto che mi ha permesso e mi permette di portare avanti l’eredità artistica di mio padre – scrive Cristiano De André nell’autobiografia caratterizzandola però con nuovi arrangiamenti che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Mi auguro che così facendo la poesia di mio padre possa arrivare a toccare le anime più giovani, a coinvolgere anche chi non ascolta la canzone prettamente d’autore».

Lo spettacolo inizierà alle ore 21:30, i biglietti potranno essere acquistati alle casse a partire dalle ore 20.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *