Tempo di lettura: 4 minuti

Brescia. «Ieri cantavo i vinti, oggi canto i futuri vincitori: i nomadi, le infinite prinçese, chiunque coltivi le proprie diversità con dignità e coraggio, attraversando i disagi dell’emarginazione con l’unico intento di rassomigliare a se stesso, è già di per sé un vincente» le parole sono del più grande poeta e cantautore contemporaneo: Fabrizio De André, tratte dal libro a cura di Fondazione Fabrizio De André Onlus.

A vent’anni dalla scomparsa del cantutore e poeta genovese Fabrizio De André, la città di Brescia dal 12 aprile al 4 maggio, dà9 vita alla prima edizione del Festival De Andrè. Evento promosso dall’associazione Cieli Vibranti con la direzione artistica di Alessandro Adami e in collaborazione con numerose realtà musicali del territorio. L’obiettivo è realizzare un’iniziativa musicale popolare e offrire un contributo agli studi sulla figura del cantautore coinvolgendo gli istituti scolastici, realtà attive nell’ambito della promozione culturale, cooperative sociali e le carceri.Il programma:

Venerdì 12 aprile  Le iniziative promosse in questa giornata sono coordinate da Giorgio Cordini, storico musicista di Fabrizio De André, e mirano in particolare al coinvolgimento di bambini e ragazzi per trasmettere loro l’eredità culturale ed artistica del cantautore. A Castel Mella presso l’Auditorium “Giorgio Gaber” alle ore 10 la presentazione di una mostra e di videoclip dedicati a De André prodotti dagli studenti della scuola primaria locale, a lui intitolata. Esibizione di danza, letture espressive e videoclip degli studenti del liceo “De André”  e concerto di un gruppo musicale composto da quindici studenti del liceo “De André”. L’incontro tra gli studenti e tre musicisti che hanno condiviso il palco con il cantautore genovese: Giorgio Cordini, Mario Arcari ed Ellade Bandini, che a seguire si esibiranno in concerto.

Liceo “De André” alle ore 16 l’inaugurazione di una mostra di fotografie e memorabilia dedicata al cantautore a cura di Walter Pistarini e Rolando Giambelli La mostra resterà aperta fino al 4 maggio Alle ore 16.30 la presentazione del libro “I miei otto anni con Fabrizio De André” di Giorgio Cordini presso l’Auditorium del Collegio Lucchini. Alle  ore 21 “Un Mondo a più voci” concerto del trio formato da Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Mario Arcari, con la partecipazione di Alessandro Adami. Una serata aperta a tutti, ma dedicata in particolare agli studenti universitari.

Lunedì 29 aprile alla Cascina Parco Gallo alle ore 18.30: “Fabrizio De André, Artigiano della Canzone”, il metodo compositivo di De André. Lezione a cura di Martina Vavassori e presentazione del suo libro. Musica dal vivo.

Venerdì 3 maggio alla casa di reclusione di Verziano alle ore 15.30 “Dai Diamanti Non Nasce Niente” Flora Zanetti e Matteo Buizza, letture Alessandro Adami, voce e chitarra tre voci e tre generazioni per un incontro che presenta alcune canzoni di Fabrizio De André dedicate al tema degli ultimi.

Sabato 4 maggio al castello di Brescia alle ore 6: alba con Fabrizio. Risveglio tra musica e poesia, dedicato a Fabrizio De André e ai cantautori della scuola genovese. Orchestra “S. Cecilia” di Gambara – Ugo Frialdi, voce – Luciano Bertoli, voce recitante – Gianni Alberti, sax soprano – Francesco Andreoli, direttore

Piazza del mercato alle ore 10.15 e in piazza Paolo VI alle ore 11 “Mille papaveri rossi” con la  Banda Faber una passeggiata nel centro storico, bambini e ragazzi con papaveri rossi realizzati a scuola nelle settimane precedenti il festival. La passeggiata si chiuderà in piazza Paolo VI, dove i partecipanti canteranno canzoni e parteciperanno al concerto del gruppo Banda Faber, formazione bresciana nata nel 2012.

Stazioni e treni metrobus alle ore 15 sino alle 18 “Amore Che Vieni, Amore Che Vai”. Nel corso del pomeriggio, nelle vie e nelle piazze del centro storico, flash-mob musicali, reading e performance di danza, con il coinvolgimento di realtà culturali attive sul territorio (gruppi di teatro, scuole di musica e di danza, ecc.). Con gli studenti del liceo “De André”, il gruppo Somebody Teatro, l’attore Filippo Garlanda, il fisarmonicista Davide Bonetti, la cantante Laura Sirani, il pianista Giovanni Colombo e molti altri artisti.

Libreria Feltrinelli alle ore 17 “La Mia Prima Volta con Fabrizio De André”, presentazione del libro collettivo curato da Daniela Bonanni e Gipo Anfosso.

Piazza Paolo VI alle ore 20.30 “Mille anni ancora” grande concerto serale del festival. Mille Anni Ancora è un progetto dedicato a Fabrizio De André, voluto e interpretato da tre dei suoi musicisti storici: Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Mario Arcari.

Portico di Palazzo Loggia alle ore 22.30 “All’ombra Dell’ultimo Sole”, chiusura del festival cantando i grandi successi di Fabrizio De André, Isaia Mori e Marco Pezzotta, chitarra, Andrea Casarotto, fisarmonica, Antonio D’Alessandro, banjo e chitarra a sei corde

“Cosa avrebbe potuto fare alla fine degli anni Cinquanta un giovane nottambulo, incazzato, mediamente colto, sensibile alle vistose infamie di classe, innamorato dei topi e dei piccioni, forte bevitore, vagheggiatore di ogni miglioramento sociale, amico delle bagasce, cantore feroce di qualunque cordata politica, sposo inaffidabile, musicomane e assatanato di qualsiasi pezzo di carta stampata? Se fosse sopravvissuto e gliene si fosse data l’occasione, costui, molto probabilmente, sarebbe diventato un cantautore. Così infatti è stato ma ci voleva un esempio.” Così scriveva di se stesso Fabrizio De André

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *