Tempo di lettura: 2 minuti

Valle Camonica, Brescia. A ottobre la Valle Camonica racconta con i tanti eventi di un territorio che ama a sua volta raccontarsi, tramite tour alla scoperta di luoghi solitamente poco accessibili e contest fotografici, parlando della ricchezza dei suoi prodotti eno-gastronomici, così come della solidarietà delle sue associazioni.

Sul nastro di partenza la quindicesima edizione di “Del Bene e del Bello. Giornate del patrimonio culturale della Valle Camonica, la Valle dei Segni” promette un mese ricco d’appuntamenti. Come il nastro che si avvolge attorno alla copertina dell’opuscolo, così il “bene” ed il “bello”, binomio nel quale la valle ha imparato a riconoscersi, del territorio si svolgeranno lungo tutto ottobre, addobbandolo a festa con le iniziative dei 41 Comuni aderenti, del Distretto Culturale di Valle Camonica e delle associazioni partecipanti.

La manifestazione si è imposta negli anni come un momento irrinunciabile della programmazione autunnale, capace di rendere accessibili siti di alto interesse artistico non sempre fruibili durante l’anno. Grazie a questa iniziativa, si consente invece a cittadini e turisti di avvicinarsi al territorio in modo originale e contemporaneamente di raccontare la storia e le tradizioni più segrete delle comunità della Valle dei Segni.

Conosciuta in tutto il mondo per le Incisioni Rupestri, dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Unesco, la Valle Camonica è da sempre sinonimo di Cultura, Arte e Storia. Oltre all’inestimabile patrimonio archeologico d’epoca romana, alle bellissime chiese affrescate da grandi pittori rinascimentali, ai numerosi borghi e castelli medievali, e ad un efficace sistema museale.

Valle Camonica significa anche Natura e Sport, grazie alla presenza di importanti Ski aree, della Ciclovia del Fiume Oglio e dei numerosi percorsi dedicati alle mountain bike, in un paesaggio variegato, dal ghiacciaio al lago, caratterizzato dal 55% di superficie protetta, custodita nella Rete Natura di Valle Camonica, dove spiccano i Parchi dell’ Adamello e dello Stelvio, che permettono innumerevoli passeggiate all’aria aperta. Ma Valle Camonica è anche Benessere, nelle moderne stazioni termali di Boario e Angolo e Sapori grazie ad un ricco paniere di prodotti tipici e ricette della tradizione camuna.

Il programma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *