Tempo di lettura: 1 minuto

Il 2016 sarà probabilmente l’anno più caldo di sempre. Non c’è da stupirsi quindi se dal fronte del cambiamento climatico arriva un nuovo allarmante primato.

In base ai dati diffusi oggi dall’Omm (Wmo), l’organizzazione meteorologica mondiale, il 2015 è stato il primo anno nella storia dell’umanità in cui la presenza di anidride carbonica in atmosfera ha superato stabilmente la soglia di 400 parti per milione.

Ormai è ufficiale, siamo entrati nell’era antropocene. Un’era in cui l’umanità forgia il proprio futuro. Forse determinandone la futura estinzione.

Il termine è stato coniato già negli anni Ottanta dal biologo Eugene Stoermer e nel 2000 fu adottato dal Premio Nobel per la chimica Paul Crutzen nel libro Benvenuti nell’Antropocene.

E’ l’ epoca geologica attuale nella quale all’uomo e alla sua attività sono attribuite le cause principali delle modifiche territoriali, strutturali e climatiche.

Dopo queste belle notizie, preparatevi a vedere il documentario sul riscaldamento globale voluto da Leonardo Di Caprio, Punto di non ritorno (Before the fllood il titolo originale) che il 30 ottobre in contemporanea in 172 paesi sui National Geographic Channel e Fox.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *