Tempo di lettura: 3 minuti

Rezzato, Brescia. La Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia fu approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. La Convenzione è stata ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176. L’ultimo paese ad aver ratificato la convenzione è stato la Somalia. La Convenzione è uno strumento giuridico e un riferimento a ogni sforzo compiuto in cinquant’anni di difesa dei diritti dei bambini; è composta da 54 articoli. La creazione della Convenzione è ricordata ogni anno, il 20 novembre, con la commemorazione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

La Fondazione PInAc (Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva Aldo Cibaldi) dedica una settimana di eventi in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La PInAc che sin dalla sua fondazione negli anni cinquanta, ad opera di Aldo Cibaldi, è un museo dinamico internazionale che raccoglie, studia e promuove l’espressività infantile, e inoltre possiede una collezione storica è unica nel suo genere in Italia e in Europa e rappresenta un ponte ideale con i bambini e i popoli del mondo intero.

Il programma:

Martedì 19 novembre alle ore 18 la presentazione del libro: Nel cuore dei Diritti edito da PInAC, presso la Nuova Libreria Rinascita in via della Posta, 7 a Brescia, con ingresso libero. Nel libro le opere della collezione di Fondazione PInAC sono state accostate ai primi 42 articoli della Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia. Le opere parlano molte delle lingue del mondo e vogliono ingaggiare con noi lettori una relazione forte e incisiva, portandoci direttamente nel cuore dei diritti.

mercoledì 20 novembre ore 9 – 11.30 Seminario internazionale: Diritti al cuore dei giovani e degli adulti responsabili. introduce e coordina Roberto Cammarata, intervengono Domenico Simeone, Arianna Papini, Chiara Di Stasio, Asmae Dachan, Gianni Trotter, Mady Wendyam Souma. Studiosi, artisti, giornalisti, operatori e testimoni diretti si confrontano muovendo dall’approccio pedagogico a quello giuridico internazionale, dall’ottica artistica a quella mediatica rispetto ai principi ispiratori della Convenzione ONU e alla sua traduzione concreta nella vita di ogni giorno. Presso Palazzo Martinengo delle Palle, Sala del Camino via S. Martino della Battaglia, 18 a Brescia. Ingresso gratuito – Iscrizione obbligatoria, info e prenotazioni: tel. 030 2792086 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.30) Email:

Mercoledì 20 novembre ore 11.45 inaugurazione mostra didattica itinerante: Nel cuore dei Diritti, presso Palazzo Martinengo delle Palle, Sala del Camino via S. Martino della Battaglia, 18 a Brescia, con ingresso libero, la mostra aperta fino al 30 novembre
Orari di apertura: lu -ve 9 – 12,30 ; sa – do 15 – 18.
Nel cuore dei diritti. I disegni e i sogni dei bambini, i doveri e le responsabilità degli adulti, è un percorso didattico itinerante per conoscere la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a 30 anni dalla sua approvazione (1989-2019).

Il percorso espositivo Nel cuore dei Diritti vuole essere uno strumento semplice ma potente di diffusione del documento dell’ONU. Il percorso si articola su due livelli: 7 alti prismi presentano i principi fondamentali individuati per raccogliere i primi 42 articoli della Convenzione, accostati in un dialogo insieme lieve e profondo alle opere della PInAC; 6 elementi ad altezza di bambino guidano in un percorso di gioco e riflessione da fare in famiglia o con gli amici di scuola.

La mostra è accompagnata da una proposta bibliografica a da un quaderno di visita alla mostra che invita ad approfondire e riportare nella propria esperienza il testo dell’ONU: leggendo, disegnando, interrogando le immagini con il pensiero e con il corpo.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *