Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Disincantate-Le più stronze del Reame anticipa di un giorno la festa delle donne, giovedì 7 marzo il musical sarà sul palco del teatro Giulia al Villaggio Prealpino alle ore 21, grazie all’associazione Montessori ancora una volta in prima linea per abbattere le barriere culturali e per contribuire alla realizzazione di una società più rispettosa della dignità e dei diritti delle donne.

Parte del ricavato, difatti, sarà destinato a donne vittime di violenza.  Scardinare i luoghi comuni e le discriminazioni di genere attraverso uno spettacolo divertente, adatto ad un pubblico di tutte le età.

Il contrasto agli stereotipi e la promozione della parità di genere si imparano anche a suon di musica e di risate. E’ così che l’Associazione Montessori di Brescia con La Montessori Brescia Soc. Coop. Onlus, in collaborazione con la perFORMErs – Produzioni artistiche e con il Patrocinio del Comune di Brescia, ha scelto di celebrare la festa della donna con “Disincantate-Le più stronze del Reame”, vincitore del Musical Day, per la prima volta in Italia quest’anno. Dopo il debutto all’Orlando’s International Fringe Festival nel 2011 “Disenchanted” ha girato il mondo, conquistando Stati Uniti, Repubblica Dominicana e Cina.

Sei attrici-cantanti di talento, accompagnate da un pianoforte, interpretano in scena, in modo del tutto originale ed esilarante, le più note principesse di tutti i tempi: da Biancaneve a Cenerentola, passando per La Bella Addormentata, Mulan, La Sirenetta, Rapunzel e Pocahontas. Stanche del copione tradizionale, che le vede incapaci di autorealizzazione, se non attraverso la figura di un principe redentore, le protagoniste decidono di riaffermare la propria individualità. Irriverenti, ironiche e spietate, condurranno lo spettatore in un turbinio di avventure e cambi di scena per riprendersi la rivincita.

La diversità, l’emancipazione, lo sfruttamento dell’immagine, la paura di perdere la propria bellezza, modelli stereotipati e relazioni “malate”: si parte dal mondo delle favole per scardinare i luoghi comuni sul genere ed educare al rispetto. Lo scopo della serata, infatti, è quello di promuovere, attraverso uno spettacolo divertente una riflessione sul ruolo della donna e sui suoi diritti all’interno della società e della coppia.

Il progetto Musical rientra in una serie di iniziative che l’Associazione Montessori Brescia ha intrapreso da anni per avvicinare adulti e bambini del territorio alla letteratura, al teatro, alla poesia, alla musica ed alle arti espressivo-creative, accompagnandoli in un percorso di presa di coscienza collettiva, contribuendo così allo sviluppo sociale. Parte del ricavato della serata sarà destinato alle donne vittime di violenza.

L’Associazione Montessori Brescia è da anni impegnata sul territorio per promuovere la conoscenza del pensiero pedagogico di Maria Montessori e, più in generale, la diffusione della cultura del rispetto per l’infanzia e l’adolescenza.

Prezzo biglietto 18 euro, prenotazioni: Nuova libreria Rinascita, via della Posta 7- Tel: 030.3755394
E-mail: iscrizionimontessoribs@gmail.com

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *