Tempo di lettura: 4 minuti

Cremona. Trovare nello sport il significato di stare insieme, essere promotori di cambiamento e  passare da spettatori a protagonisti, per un’idea di comunità che dia risalto alla bellezza di essere diversamente uguali. Questo è il cuore pulsante della manifestazione “DiVersamente Uguali”, promossa dalla cooperativa sociale Agropolis e dedicata alla disabilità, sport e cultura.

La nona edizione coinvolgerà la città di Cremona dal 5 al 14 maggio in varie sedi, dal centro storico alle canottieri e alle società sportive, fino all’aeroporto del Migliaro. Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere i diritti delle persone con disabilità a condurre una vita normale, anche attraverso la pratica sportiva e di sensibilizzare la società civile su questo tema.

24 discipline sportive con cui la città diviene per dieci giornate la capitale dello sport per persone con disabilità e funge da stimolo per l’intera nazione. 

Sport che si potrà osservare un po’ ovunque a partire dal 6 maggio fra partite di baskin, sitting volley, calcio, canoa e paracanoa, equitazione, golf, canottaggio, bocce, equitazione, rugby integrato, judo, atletica, tiro con l’arco, ciclismo, scherma, tennis, tennis in carrozzina, vela, ping pong, danza in carrozzina, ballo non vedenti, calcio non vedenti, volo e paracadutismo. Lo scopo di tutte le esibizioni e le dimostrazioni sportive è quello di invogliare i ragazzi e le ragazze disabili a praticare sport, presentando le varie possibilità ed orientandoli verso la scelta più adatta per loro.

Da segnare alcuni appuntamenti che affiancano la manifestazione sportiva: Cielo Senza Barriere di sabato 6 maggio, con le porte aperte all’aeroporto per ospitare persone con disabilità, giovani, intere famiglie ed appassionati e far conoscere a tutti la meravigliosa realtà del volo. Inoltre,  subordinatamente al grado di disabilità, la possibilità di effettuare lanci con il paracadute in “tandem” con istruttori qualificati di Sky Team Cremona.

Bellissima iniziativa è: “Cremona senza ostacoli”, giro in città in carrozzina di venerdì 12 maggio, rivolta a sensibilizzare la società civile e l’opinione pubblica sul tema della disabilità con un’attenzione particolare al problema delle barriere architettoniche e sensoriali. Una passeggiata cittadine tra normodotati e disabili; insieme percorreranno un itinerario tra ostacoli e non, per verificare i reali disagi che quotidianamente limitano la mobilità delle persone disabili e proporre eventuali soluzioni.

Affascinante è anche la danza in carrozzina di domenica 7 maggio, ore 15,00-17,00, in piazza Marconi. Tarek e Sara, coppia nella vita come nel ballo, campioni di specialità, sono anche artisti di strada dove si esibiscono con il ballo e con giochi di fuoco.

Non mancheranno appuntamenti speciali come “Navighiamo insieme – Nel mare della disabilità con barche d’epoca”, mercoledì 10 maggio al Porto di Marina di Pisa, una trasferta organizzata con Associazione Aria Sole Terra e Mare affinché persone con disabilità possano provare l’ebbrezza della barca a vela.

Altro appuntamento è per sabato 13 maggio, dalle ore 15,30 con  Rallye senza ostacoli-Challenge “Gianluigi Romanini”. Con partenza da Piazza Stradivari, una gara con 10 auto storiche e 10 auto da competizione fra equipaggi misti, in quanto i navigatori sono persone con disabilità, che si integrano alla perfezione coi piloti. E’ prevista la partecipazione attiva della Polizia Stradale di Cremona.

Non solo sport: anche la cultura. La cultura passa dallo sport praticato ma anche da tanti altri eventi destinati a rendere l’edizione 2017 di DiVersamente Uguali una delle più ricche di sempre. Venerdì 5 maggio alle ore 18,30 al Cinema Teatro Filo, proiezione del film, a ingresso libero, “Abbraccialo per me” di Vittorio Sindoni con Stefania Rocca e Vincenzo Amato.

Sabato  6 maggio, presso il Teatro Monteverdi, Via Dante, 149 a Cremona due rappresentazioni teatrali: alle ore 11,00 “Un posto nel mondo” e alle ore 16,30 “Felici ma non troppo”, realizzati dagli ospiti di Agropolis in collaborazione con l’Istituto Einaudi e con l’Istituto Anguissola. Il Convegno dal titolo “Alla ricerca di Dory”-Disabilità in musica, si svolgerà giovedì 11 maggio, dalle ore 9,30 alle 12,30 presso la Sala Puerari del Museo Civico “Ala Ponzone”

Giovedì 11 maggio, presso “C’è un cuocoper te” in via Ceccopieri, 2/F la cena al buio, in collaborazione con UICI onlus di Cremona presso il Food Lab. Gli ospiti che partecipano vengono condotti in una sala da pranzo completamente oscurata, accompagnati a tavola e sempre assistiti da persone cieche, che fungono anche da camerieri.

Venerdì, 12 maggio alle ore 18,30 presso la Sala Società Filodrammatica Cremonese in Piazza Filodrammatici, 1, happy hour con l’autore. Alessandra Nobile presenta il racconto “L’importante è che sia sano”. “Il libro racconta la nascita del suo bambino e il percorso che, come mamma, ha compiuto: dalla scoperta che Gabriele aveva la sindrome di down all’innamorarsi di lui indipendentemente da tutto.”

Agropolis, attiva a Cremona nel recupero umano, sociale e lavorativo di ragazzi con disabilità medio lievi a livello intellettivo o fisico, continua così il lavoro iniziato nella prima edizione del 2009, riproponendo, grazie a un ricchissimo programma, un importante momento di sensibilizzazione sul tema della disabilità.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *