Desenzano del Garda (Brescia) – In occasione delle Giornate europee del patrimonio, promosse dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Comune organizza l’ingresso gratuito al Museo archeologico “G.Rambotti” e al castello, con laboratori e visite ispirati al tema Expo 2015.

In collaborazione con la cooperativa “La Melagrana”, verranno proposti al museo laboratori didattici sull’alimentazione in età preistorica, “In cucina al Lavagnone”, per riscoprire come si nutrivano gli antenati del Basso Garda.

In castello, invece, ogni ora sarà possibile prendere parte a visite guidate con “assaggi storici” della “Tavola imbandita nel Medioevo”, a cura dell’associazione “Garda I care”.

L’orario, domenica 20 settembre, sarà quindi: per il Museo Rambotti dalle 14.30 alle 19 con laboratori attivi dalle 16 alle 17.30; per il castello apertura dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, con visite organizzate ogni ora.

“Desenzano aderisce a questa iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali – afferma l’assessore alla Cultura Antonella Soccini – riconoscendo innanzitutto l’opportunità che queste Giornate offrono a noi come amministrazione per diffondere il valore centrale della cultura e delle nostre origini nella comunità e per promuovere il nostro patrimonio, mentre per cittadini e ospiti sono un invito a visitare gratuitamente due gioielli di Desenzano, il castello e il Museo Rambotti, prendendo parte ad iniziative a tema Expo, pensate per coinvolgere sia i grandi che i più piccoli“.

Continua inoltre fino a gennaio la mostra ““2077 BC Into The Groove… Nel solco dell’aratro”, uno speciale percorso espositivo sul tema dell’alimentazione all’epoca delle palafitte, declinato nei diversi musei della Lombardia orientale e inaugurato in occasione di Expo Milano 2015 per riscoprire “le radici del cibo” intorno al Garda.