Tempo di lettura: 2 minuti

Verona – Donne Veronesi We-Expo organizza il 1° maggio, inaugurazione mondiale di  Expo 2015, una giornata di iniziative tutte al femminile riguardanti il rapporto tra cibo e consumi, sostenibilità, agricoltura contadina, economia di giustizia, salute, benessere e cultura presso la Sala congressi del Banco Popolare di Via San Cosimo 10.

Un gruppo di donne giornaliste, economiste, ricercatrici e docenti universitarie, contadine, mediche, auto-imprenditrici, cooperatrici, dipendenti pubbliche, attrici,… in collegamento con Mag Verona, dopo approfondimenti, riflessioni ed intrecci di competenze e saperi propongono per il 1° maggio una giornata in cui voci e pratiche femminili mostrano come da subito sia possibile un’economia di giustizia e una vita all’insegna del benessere per tutte e tutti.

donne-we-expoProgramma della giornata:

  • ore 10 Un’alimentazione responsabile per proteggere la nostra vita e l’ambiente – Gabriella Errico, pediatra
  • ore 11 Spreco: esempi di vita all’insegna del recupero, del riciclo e dello scambio non monetario – Ancilla Rizzotti insegnante, Sabrina Bonomi, docente universitaria e volontaria di progetto REBUS
  • ore 12 Agricoltura contadina e autoproduzione per una buona alimentazione – Germana Sammarone e Laura Bortolazzi, contadine.
  • ore 14:30 Aperitivo con dimostrazione di cucina vegana, cucina etnica (sempre vegetariana) dal mondo e degustazione di Custoza, vino tipico del territorio veronese.
  • ore 15:45 Intervento sul tema dell’Expo – Docenti Universitarie come Manuela Gamberoni, Mita Bertoldi e Sabrina Bonomi.
  • dalle 14:30 alle 16.45 Laboratori creativi per bambine e bambini, recita della fiaba “Gaia e la pietra di fuoco” e tanto altro a cura di Associazione Terra Viva, Amiche Arcobaleno e Marella Damantini, studentessa che parla anche della sua tesi di laurea sugli orti.
  • ore 17 Proiezione del film “ECONOMIA DELLA FELICITÁ” regia di Helena Norbert Hodge .
  • ore 18 Tavola rotonda, intrecciando gli spunti del film con: Loretta Napoleoni (economista), Emanuela Gamberoni (docente universitaria) e Jessica Cugini (una referente di Combonifem). Modera Fabiana Bussola (giornalista).

L’evento prevede inoltre l’installazione di opere d’arte che trattino il tema del principio femminile, composizioni di frutta e verdura, opere realizzate con materiale di recupero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *