Tempo di lettura: 2 minuti

Gattatico, Reggio Emilia. Nell’ambito della Festa Internazionale della Storia (27 settembre e 25 ottobre ) il Museo Cervi propone due itinerari alla scoperta “Il lungo cammino delle libertà e dei diritti”.

Domenica 27 settembre alle ore 10-17 in collaborazione con la Bonifica Emilia Centrale, dal Museo Cervi al Museo Multimediale della Chiavica di Boretto, percorso tra le strade interpoderali a fianco dei canali di bonifica in bicicletta e in auto.Boretto

Domenica 25 ottobre alle ore 16.30 Dal 1934 al 1943. Sulle orme dei Cervi, un piccolo percorso multimediale da Casa Cervi alla scoperta dei luoghi, delle strade e delle tappe che hanno segnato la storia dei fratelli Cervi.

Dal 2009 l’Istituto Alcide Cervi partecipa su invito del Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio (DiPaST) dell’Università di Bologna con le sue iniziative al cartellone di Festa Internazionale della Storia che quest’anno si terranno dal 17 al 25 ottobre. L’Istituto Cervi anticipa la settimana di iniziative, ricca di eventi messi in rete tra le provincie emiliano-romagnole con particolare coinvolgimento di pubblico vario, cittadini, studenti, mondo associazionistico in generale. Il tema di questa edizione ha ispirato percorsi di conoscenza e scoperta sulla storia della famiglia Cervi.museo Cervi

Il primo appuntamento, 27 settembre, itinerario conoscitivo dalla Casa Museo Cervi sino al Museo Multimediale della Chiavica di Boretto partendo dai Campi Rossi sino ai Laghi Cicalini di Praticello in bicicletta con una visita e un affondo sul lavoro dei campi e dell’innovazione tecnologica sperimentata dalla famiglia Cervi nel livellamento della terra e reso possibile dai binari e dai vagoncini a prestito dell’Ente Bonifica, attraverso la campagna e i canali. Ritornando al Museo Cervi, è possibile consumare lo ‘spuntino del ciclista’ (gradita la prenotazione) per poi proseguire in auto sino al Museo Multimediale della Chiavica di Boretto. Un percorso tra i canali di bonifica che entra nel vivo della millenaria relazione tra l’uomo e la sua terra attraverso la conoscenza e la valorizzazione di molte relazioni: quella storico-sociale, quella ingegneristico-ambientale e quella politico-amministrativa.fratelli Cervi

Domenica 25 ottobre ore 16,30, sarà invece l’occasione per approfondire la vicenda dei fratelli Cervi, un cammino virtuale attraverso i luoghi, le strade, i sentieri e i rifugi che hanno visto i fratelli Cervi protagonisti durante i primi mesi della Resistenza. Dalla sala Multimediale un percorso guidato virtualmente attraverso schede di approfondimento, riferimenti bibliografici, documenti e testimonianze, alla scoperta delle tappe che hanno guidato i fratelli Cervi sino al 28 dicembre 1943.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *