Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Il Teatro Scientifico apre le iscrizioni a due laboratori teatrali accessibili anche a chi non ha esperienza. I laboratori si terranno a Verona presso il Teatro Laboratorio Ex Arsenale.

Il primo Laboratorio, LA FORCE FEMININE con Cathy Marchand – Living Theatre, si svolgerà nei giorni dal 3 al 5 marzo. La durata è di 20 ore con performance finale. Smettere di sfidarsi per tornare a fidarsi: attraverso l’improvvisazione collettiva, il sound and movement, il rituale teatrale, si sperimenteranno il corpo e la voce nelle loro varie forme e sfaccettature e si scoprirà una dimensione “altra” dell’energia personale.

Cathy Marchand è un’attrice francese tra i personaggi più rappresentativi del Living Theatre. Nasce come attrice classica, si è formata a Parigi con J. Louis Barrault. Entrata giovanissima nel 1978 nel Living Theatre, la compagnia di Julian Beck e Judith Malina, ha partecipato a tutte le più importanti creazioni della compagnia. Ha lavorato anche nel cinema italiano con Fellini (La città delle donne, Ginger e Fred) e con Sergio Citti (Casotto); recentemente ha avuto un ruolo negli ultimi film di Battiato (Musikanten e Niente è come sembra). Dirige regolarmente laboratori e seminari sulle tecniche teatrali elaborate dal Living Theatre in tutta Italia e all’Università di Roma La Sapienza.

Il secondo Laboratorio FORTUNA E INVIDIA A PIAZZA DELLE ERBE E DINTORNI con Renzo Francabandera e Michela Mastroianni si terrà nei giorni 29 e 30 aprile – 6 e 7 maggio –13 e 14 maggio. E’ incentrato sull’arte performativa, con azione collettiva finale, per un totale di 30 ore.

Renzo Francabandera è docente di Estetica del Movimento presso l’Università di Torino. Laurea, Master e Phd in discipline sociali e Master biennale in Arte e Letteratura dell’Era digitale con l’Universidad de Barcelona-IL3 (ESP). Ha collaborato alla scrittura di numerosi studi e ricerche sui temi dell’arte contemporanea, con particolare riferimento allo spettacolo dal vivo. Ha collaborato per la sezione spettacolo e arti performative alle candidature delle città di Cagliari e Siena a Capitale Europea della Cultura 2019. Scrive per numerose testate giornalistiche. Realizza illustrazioni e copertine per l’editoria e opera come live performer. La Biennale di Venezia, il PAN e il Maschio Angioino di Napoli, il Palazzo dei Priori di Volterra, il Piccolo Teatro e le Officine Ansaldo di Milano sono alcune fra le tante sedi in Italia che hanno ospitato sue personali. Tiene laboratori e progetti di formazione sui linguaggi della contemporaneità e l’arte performativa in tutta Italia.

Michela Mastroianni è esperta di linguaggi, teoria dell’apprendimento e sviluppo della testualità multimediale nel contemporaneo, è insegnante di lingue e letterature classiche. Master in “Ingegneria dei sistemi multimodali per la valorizzazione e la fruizione dei beni culturali” e in “Tecnologie per la Didattica” del Politecnico di Milano, dove collabora a gruppi di lavoro sull’uso degli strumenti del web 2.0 nel settore dell’istruzione, dell’informazione e della cultura nella prospettiva del Lifelong Learning e del Social Learning. Riveste incarichi di coordinamento delle attività di formazione del personale docente e di gestione della comunicazione istituzionale attraverso il web.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *