Tempo di lettura: 1 minuto

Valeggio sul Mincio (Verona) – Sabato 17 e domenica 18 ottobre, il centro storico di Valeggio sul Mincio si riempie di fiori, zucche e scenografie in occasione di Fiori, Sapori e Profumi d’Autunno“.

fiori,sapori,autunno,15Valeggio sul Mincio, da sempre punto nevralgico di confine sulle colline moreniche dominanti il fiume Mincio allo sbocco del lago di Garda, assume particolare importanza in epoca medioevale, posto di transito e confine tra le signorie degli Scaligeri, dei Gonzaga e dei Visconti. Valeggio è dominato dal Castello Scaligero, edificato nel XIII, in cui si trovano anche i resti della singolare Torre Tonda del XII secolo.

Conosciutissima è la frazione di Borghetto, il nucleo di case e mulini posti sull’alveo del fiume e ora inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”, guado del Mincio comodo e sicuro a sud del lago di Garda famoso anche per il ponte visconteo del XIV secolo, un ponte diga voluto da Gian Galeazzo Visconti per bloccare e deviare le acque che giungono e proteggono Mantova.

L’evento è organizzato dal Comune e dalla Pro loco di Valeggio con la collaborazione di Federfiori, Confcommercio, le associazioni locali dei ristoratori e dei pastifici artigianali e il contributo di Gardaland Srl, Parco Giardino Sigurtà e Cassa Padana Bcc.

Nelle vie del centro storico di Valeggio viene allestita una mostra botanica e floreale con attività didattiche e laboratori di creatività a cura di affermati floreal designer. Inoltre si può visitare la mostra mercato di prodotti artigianali e commerciali con la presenza di produttori di gastronomia selezionata. Spettacoli musicali e di cabaret allietano l’evento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *