Cremona. Le tappe dello sviluppo del bambino dalla nascita ai 7 anni sono nel programma del ciclo di incontri on line promosso dagli Amici della pedagogia Waldorf Emil Molt, associazione di promozione sociale attiva sin dal 2014 in città per promuovere i temi dell’infanzia ed, in particolare, per diffondere il pensiero e la pedagogia di Rudolf Steiner.

Venerdì 15 gennaio alle ore 18.30 e sabato 16 gennaio alle ore 10 “Educare all’autonomia” con Edith Congiu: maestra d’asilo, cofondatrice dell’asilo e della scuola Waldorf di Locarno, capo progetto di iniziative di sviluppo per asilo e pre-asilo per la fascia d’età 18 mesi-3 anni e mezzo, formatrice in corsi e laboratori dedicati al primo settennio.

Durante i due incontri, Edith Congiu ci aiuterà a comprendere quali sono i bisogni e le esigenze dei bambini nel primo settennio (dalla nascita ai 7 anni) per crescere in modo sano e armonioso, ci spiegherà come possiamo educarli all’autonomia, portandoli per mano verso l’indipendenza. Tutto ciò si tradurrà non solo in considerazioni pedagogiche e teoriche, ma anche in indicazioni e consigli pratici che ripercorrono le nostre giornate in famiglia.

Il seminario è stato organizzato e promosso in collaborazione con Mammalia:  associazione di genitori nata nel 2017 che organizza a Cremona e provincia eventi ed incontri di confronto per sensibilizzare e diffondere la cultura della genitorialità consapevole nel rispetto del bambino.

A seguire, il 5 febbraio alle 18.30, il programma culturale degli Amici della pedagogia Waldorf Emil Molt propone una conferenza sull’unicità della pedagogia steineriana, con uno sguardo rivolto al secondo settennio, a cura di Silvana Rossello: maestra di classe dal 1994 nella scuola steineriana di Milano, in via Clericetti, e membro del Consiglio Direttivo della Federazione delle scuole Steiner Waldorf italiane, in qualità di referente degli insegnanti del secondo settennio.

Nei tre appuntamenti successivi si parlerà dell’utilizzo delle tecnologie nell’infanzia e nell’età scolare in relazione allo sviluppo del bambino, del lavoro di biografia personale focalizzato sulla relazione fra fratelli, e infine dell’insorgere di quello che viene definito “il bambino tiranno”.

Alla promozione del ciclo di incontri contribuisce anche Cassa Padana che fin dal 2015 ha dimostrato attenzione alla nostra realtà e che anche nel 2019 è stata determinante nel sostenere l’associazione anche nella gestione del gruppo giochi 3/6 anni ad indirizzo Steineriano La Gemma attivato per i figli degli associati.

Tutti gli incontri, on line, sono ad offerta libera ed aperti al pubblico ed è possibile iscriversi scrivendo una mail a  steinercremona@gmail.com

Il programma culturale è consultabile sulla pagina Facebook dell’Associazione facebook.com/waldorfcremona.it o sul Sito www.steinercremona.it