Tempo di lettura: 2 minuti

Gardone Val Trompia, Brescia. E’ tutto pronto per la terza edizione del Festival della Scienza Officina Liberty, in programma dal 16 al 22 ottobre: inserito all’interno di un progetto più ampio denominato “Officina Liberty – Ri#uso delle idee e degli spazi”. il Festival propone un approccio divulgativo alla scienza e alla tecnologia; attraverso mostre, visite guidate, laboratori, spettacoli, conferenze un pubblico variegato potrà scoprire che scienza, matematica, tecnologia sono alla portata di tutti.Officina Liberty

Filo conduttore di questa terza edizione sarà l’energia, indagata in tutte le svariate forme che la natura ci manifesta. Parlare oggi di energia vuol dire approfondire anche il tema del risparmio energetico e delle fonti alternative, interrogarsi su come innovazione e sostenibilità possano coesistere per aiutarci a vivere meglio e a far vivere meglio il pianeta che abitiamo.

Due le novità in questo Festival:

La prima è La notte dei talenti, durante la quale giovani portatori di progetti si confronteranno e lavoreranno insieme, guidati da tutor esterni, per giungere ad uno stadio più maturo delle proprie idee imprenditoriali e soprattutto per attivare nuove sinergie costruttive.

Il secondo debutto è per Social Fabric Expo, la prima fiera dell’economia sociale che presenta nuovi servizi e nuove idee per la comunità e per le istituzioni sempre inerenti il tema dell’innovazione e dell’energia. In questo spazio verranno presentate – in collaborazione con otto cooperative appartenenti a Solco Brescia – alcune esperienze concrete che coniugano gli aspetti che anche Officina Liberty ha sviluppato: innovare per migliorare il proprio territorio e la propria comunità.

Grazie alla stretta interazione tra scuola, impresa e territorio, perno di tutto il progetto Officina Liberty, l’evento del Festival si conferma un appuntamento in grado di raccontare la scienza in modo immediato e coinvolgente e di consentire a tutti di sperimentare, conoscere, capire senza confini e senza barriere i nuovi orizzonti della scienza.

Ricco di proposte, il programma è in grado di catturare l’interesse e la curiosità di un pubblico variegato: bambini e adulti, studenti e professori, lavoratori e pensionati, innovatori e tradizionalisti, appassionati o semplici curiosi.

Tutte le attività sono ad ingresso gratuito, per i laboratori didattici, le visite guidate e alcune attività del sabato scientifico è obbligatoria la prenotazione. Anche quest’anno il Festival ha ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Brescia e Comunità Montana di Valle Trompia.

Il programma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *