Roccabianca (Parma). Il pomeriggio dell’Epifania il teatro Arena del Sole presenta lo spettacolo dei Lucchettino, parola composta formata da Luca e Tino che testimonia il sodalizio tra due artisti di diversa formazione, che insieme daranno vita ad uno show esplosivo di grande divertimento per bambini e adulti.

lucchettino-a-roccabiancaSi tratta in realtà di Luca Regina e Tino Fimiani, conosciuti al pubblico e più volte apprezzati ospiti di Tutti matti per Colorno. Luca Regina è giocoliere, clown ed equilibrista, Tino Fimiani è fantasista, illusionista, abilissimo nella tecnica del pick-poket (ovvero come ti frego l’orologio, la cravatta ecc.), della manipolazione e della divorazione delle sigarette. Ambedue sono allievi della scuola di Circo di Stato di Mosca e hanno partecipato con successo a numerosi festival nazionali ed esteri di teatro di strada.

Dopo una separazione artistica durata alcuni anni, nel corso dei quali hanno intrapreso fortunati percorsi da solisti, i Lucchettino tornano insieme con uno spettacolo rinnovato proponendo alcuni dei cavalli di battaglia del loro repertorio, un florilegio di gag esplosive in cui reinterpretano a modo loro i numeri del circo a metà strada tra cabaret e clown.

Del resto i Lucchettino sfuggono alle classificazioni: clown ma senza naso rosso, cabarettisti ma al servizio del teatro fisico, in grado di passare in pochi secondi dalla giocoleria alla magia comica, alternando battute fulminanti a gag visuali, affondano le loro radici nella tradizione clownesca, nel mondo del circo e nella commedia dell’arte. Il loro bagaglio tecnico si è integrato con una naturale vocazione alla comicità.

Durante lo spettacolo tenete sotto controllo orologi, gioielli, cravatte, portafogli, e tutto ciò che Tino Fimiani, re del pick-poket, è in grado di far sparire. Divoratore di sigarette potrebbe essere in grado di farvi smettere di fumare, fantasista ed illusionista permette di vedere le cose con gli occhi della magia. Non solo, la sua preparazione è davvero lunghissima, basti pensare che si è impegnato nella scuola di mimo e che ha frequentato diversi stage con il grande clown statunitense Jango Edwards.

Luca Regina, comico naïf e suggestivo, si ispira a Leo Bassi. Nei suoi spettacoli di strada è fondamentale che il costume sia sempre pulito, in ordine e in tema con lo spettacolo; si è in strada per offrire intrattenimento e mai per chiedere l’elemosina.

Dopo una separazione artistica che è servita loro per scoprire nuove corde dei rispettivi personaggi, ma anche per effettuare esperienze artistiche in teatro e televisione al fianco di grandi nomi quali Marco Berry e Arturo Brachetti, il lungo e dinoccolato Luca e il corto e clownesco Tino, ora tornano insieme con un repertorio rinnovato proponendo uno spettacolo di elettrizzante comicità. Un ritorno attesissimo che farà sbellicare dal ridere il pubblico.