Tempo di lettura: 2 minuti

Breno, Valcamonica, Brescia. Un viaggio di “Solo andata” alle radici della parola è il cuore dell’appuntamento con la grande musica e un ospite d’eccezione, Erri De Luca, al Teatro delle Ali di Breno venerdì 11 novembre alle 20.45. Le “ali” del teatro ci porteranno nel Mediterraneo insieme allo scrittore e giornalista partenopeo e agli straordinari artisti del CGS – Canzoniere Grecanico Salentino per lo spettacolo “Solo andata”.

Solo andata è un progetto artistico in continua evoluzione: nato nel 2014 come brano musicato dal CGS a partire dall’omonimo testo di Erri De Luca, diventa poi un cortometraggio diretto da Alessandro Gassman che si aggiudica il premio Arte e Diritti Umani di Amnesty International.hires-cgstour-lndt-2015

Lo spettacolo si guadagna una menzione speciale del prestigioso The Guardian per le migliori canzoni folk/world, fino a trasformarsi in uno spettacolo di musica e parole che affida al grande scrittore Erri De Luca la parola narrata e al canzoniere il compito di ricostruire ed evocare le atmosfere e le vicende che si accavallano nel Mediterraneo attraverso l’apporto magistrale e trascinante della musica e della danza.

In questo spettacolo il Mare Nostrum è lo scenario in cui convergono racconti di mondi lontani, di tutti i popoli che storicamente lo hanno solcato, di migrazioni vicine che abbiamo sotto gli occhi, temi universali che appartengono a tutta l’umanità e storie di singoli individui.erri-e-cgs-piccola

Erri De Luca racconta l’odissea contemporanea dei migranti che si accingono ad attraversare il mare e il nostro esserne spettatori come cittadini di un Paese affacciato sul Mediterraneo, terra di passaggio, frutto dell’incontro e del “miscuglio” tra popoli, ma anche come migranti di ieri.

Il Canzoniere di Mauro Durante, che dal 2007 è leader del gruppo folk attivo ormai da quattro decadi, in contraltare, racconta queste stesse storie ricordandoci che i canti tradizionali, la taranta, le radici popolari della musica salentina, non hanno tempo o età, ma sono universali ed eterni, soprattutto se riletti e attualizzati, e possono portare una realtà come il CGS ad essere acclamata sui palchi di tutto il mondo.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *