Tempo di lettura: 2 minuti

E’ naturale che i numeri, ogni giorno sempre più ottimisti, aumentino le speranze di un ritorno alla normalità e, da parte di chi ha voglia di fare a livello di volontari, c’è già un movimento per attivare programmi, soprattutto nei settori che maggiormente hanno subito la chiusura.

Tra essi, in attesa dell’autorizzazione da parte del Sindaco, rientra certamente l’apertura alle scuole, ma anche ai cittadini, dell’esposizione di “bambole e giochi d’altri tempi”, promossa dalla Dottoressa Del Ninno ed ospitata al primo piano della Biblioteca Comunale di Pescarolo ed Uniti.

Proprio in questi giorni abbiamo avuto modo di sentire la Dottoressa che, impegnata a sistemare nell’esposizione gli ultimi pezzi raccolti sui vari mercatini, ci ha offerto una sintesi delle caratteristiche di questi giochi.

Un bambolotto in costume rosso da giullare è uno dei più antichi, risale agli anni 20/30 ed è di produzione tedesca con corpo in stoffa e testa in celluloide, mentre un altro è degli anni 40/50 ed è di produzione inglese.

La Dottoressa Del Ninno ha assicurato la sua disponibilità ad ospitare visitatori nel rispetto delle norme Covid-19 nella mattinata di ogni martedì dalle 10 alle 12 e nel pomeriggio di ogni mercoledì dalle 15 alle 18, previo contatto telefonico al 339 274 6161.

Da parte nostra, premettendo un complimento a tutti i volontari impegnati nei vari settori, nel caso specifico non possiamo che esprimere l’auspicio che, da quanto sta facendo la Dottoressa Del Ninno, con tanta passione, unitamente alla fattiva collaborazione del comune, per un patrimonio che rientrerà nei tesori della comunità, come Pescarolese, ma sono certo, unitamente a tanti altri, un grazie e un brava Le sia dovuto con i migliori auguri per la nuova riapertura.