Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia. L’estate bresciana quest’anno vedrà protagonista una nuova straordinaria area dedicata alle proposte culturali: il Teatro romano, situato all’interno di Brixia, il Parco archeologico di Brescia romana, riconosciuto patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO nel 2011 come parte del Sito seriale I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568 – 774 d.C.).

Fondazione Brescia Musei, in stretta sinergia con Comune di Brescia e con la collaborazione di Fondazione del Teatro Grande e Centro Teatrale Bresciano, propone un ricco programma di eventi che si svolgerà dal 14 giugno a fine luglio.

 

Il programma:

In primo piano i due eventi a cura di Fondazione Brescia Musei che si svolgeranno nel Teatro romano. In occasione della mostra Vita da centurioni, allestita nell’ambito della IV edizione del Brescia Photo Festival, il 17 luglio e in replica il 18, è prevista l’anteprima assoluta dello spettacolo Maciste musicato dal vivo dal M° Chimini, in collaborazione con Filmfestival del Garda e Tamburini Digital. Uno spettacolo unico che vede il M° Chimini, organista di fama internazionale, sonorizzare con l’organo digitale il film muto Maciste di Luigi Romano Borgnetto e Vincenzo Denizot.

Il 29 luglio, in occasione della mostra Dante e Napoleone. Miti fondativi nella cultura bresciana del primo Ottocento e delle celebrazioni per i 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, sarà presentata l’anteprima italiana dello spettacolo Dante per nostra fortuna di Massimiliano Finazzer Flory.

Calma Musa Immortale è una co-produzione del Centro Teatrale Bresciano e Fondazione Brescia Musei in occasione del grande progetto di restauro e riallestimento della Vittoria Alata alla città di Brescia. Uno spettacolo teatrale itinerante, in scena 18, 19, 20, 24, 26 e 27 giugno (con orario d’inizio: 19.00 – 19.45 – 20.30 – 21.15 – 22.00 – 22.45) che dal Museo di Santa Giulia accompagna il pubblico attraverso Brixia. Parco archeologico di Brescia romana fino ad arrivare alla cella in cui è custodita la Vittoria Alata. Ideato e diretto da Fausto Cabra, lo spettacolo è scritto da Marco Archetti in collaborazione con Silvia Quarantini e vede l’interpretazione di Anna Gualdo, Alfonso De Vreese, Alberto Onofrietti, Pablo Ezequiel Rizzo, Filippo Porro e Isacco Venturini.

Il 14 giugno e il 12 luglio alle 20.30 saranno organizzati due recital d’Opera che proporranno al pubblico alcuni tra i più celebri capolavori della tradizione e partiture di più raro ascolto. Al Teatro romano si terranno anche i tre appuntamenti con l’Ensemble del Teatro Grande. Il primo, mercoledì 23 giugno alle 20.30, sarà un suggestivo concerto di violoncello solo in cui si esibirà Sandro Laffranchini.

Nel secondo appuntamento, il 19 luglio alle 20.30, vedremo esibirsi i musicisti Marco Mandolini, Sandro Laffranchini e Andrea Rebaudengo. L’ultimo appuntamento sarà il 20 luglio alle 19.30, in occasione dell’Anniversario di ritrovamento della Vittoria Alata, la formazione si esibirà in quartetto con Marco Mandolini e Daniele Richiedei al violino, Joël Imperial alla viola, Sandro Laffranchini al violoncello e Andrea Rebaudengo al pianoforte. Il 15 luglio alle 20.30, la Stagione ospiterà il Quartetto Eos, giovane formazione con Elia Chiesa, Giacomo Del Papa, Alessandro Acqui e Silvia Ancarani.

Infine, il 23 luglio ore 20.30 l’appuntamento in collaborazione con la Casa Editrice Laterza: un’attrice, Margherita Laterza, due musicisti, Gabriele Amalfitano e Matteo Portelli, e un americanista, Alessandro Portelli, metteranno in scena Mystery Train. Un viaggio nell’immaginario americano. La collaborazione tra la Fondazione del Teatro Grande e la Fondazione Brescia Musei coinvolgerà anche il grande evento della Festa dell’Opera che quest’anno si svolgerà nei giorni 2, 3 e 4 luglio.