Mi scrive Eta Beta, femmina, 54 anni, mano destra

grafo_etabeta

Eta Beta mi invia sia scrittura, sia cinque “bozzetti”; questi ultimi in copia fotostatica, fornendo un’accurata descrizione degli originali.

LA GRAFIA

La grafia è fluida, estetica, armoniosa, anche se con qualche punta , indicante tensione, soprattutto nei grafemi indicanti la materialità.

Inoltre, sono presenti le caratteristiche di:

  • originalità positiva
  • pronta elaborazione in forma molto vivace e originale delle idee apprese
  • inventiva
  • attitudini artistiche (infatti…)
  • capacità di osservazione dettagliata
  • ottime capacità di adattare la preparazione e l’esperienza alle nuove situazioni ed ai nuovi problemi
  • tendenza a non lasciarsi abbattere dalla quotidianità, a meno che essa non sia ripetitiva. La ripetitività pedissequa è, per Eta Beta l’unica, vera situazione in cui possono insorgere momenti di sconforto e di alterazione emotivo/negativa. Questo soggetto ha bisogno quasi fisico di VARIARE e di stare a contatto con il sociale
  • insegnamento e vissuto personalizzati, vivaci, attraenti, interessanti
  • intensa personalizzazione della sensibilità e delle reazioni sentimentali
  • rifiuto viscerale, tanto da essere definito “ripugnanza” di tutto ciò che è piatto, obsoleto, imitativo e reiterato o monotono
  • conversazione brillante e pungente: ma la personalità è, nell’azione, pervasa di bontà di base e di tenerezza
  • all’originalità dell’azione, anche quotidiana, si accompagna l’indipendenza: Eta Beta non prende nemmeno in considerazione le varianti d’azione che comportino sottomissione della personalità ad altri. Ne consegue che, pur accettando per necessità posizioni subalterne, il suo atteggiamento sarà sempre di fierezza
  • capacità di dominare con il valore dell’intelletto

I BOZZETTI


I “bozzetti” che Eta Beta
 mi ha inviato rivelano una caratteristica, che già è comparsa durante disegni_eta_betal’analisi della grafia: intensa personalizzazione della sensibilità e delle reazioni sentimentali, con bontà di base.

La tematica è, nel simbolismo grafico, quella dell’abbraccio…ma con tutte le difficoltà che due diverse personalità possono incontrare nel decidere di stare assieme, sia nella quotidianità, sia nella comunicazione affettiva.

I semicerchi accostati, uno di fronte all’altro o “di schiena” rivelano la conflittualità morbida, l’incomprensione che spesso condisce i rapporti. Incomprensione non voluta, ma presente in ogni convivenza, simboleggiata soprattutto nell’ultimo anno. Dal 2004 al 2005, si è effettuato, infatti, un cambiamento notevole.

L’individualità e la personalizzazione presenti nel primo bozzetto diventano o solitudine, o non completa comunicazione. Come se Eta Beta avesse compreso che la battaglia del vivere è sua e solo sua. Che non c’è possibilità di essere aiutata, se non sporadicamente, da chi le sta accanto.

La breve poesia di Quasimodo: “Ciascuno è solo sul cuor della terra /trafitto da un raggio di sole/ed è subito sera” trova pieno riscontro delle cornici che racchiudono le rappresentazioni simboliche dell’Io.
Eta Beta sa combattere. E sa vincere. Ma, nell’ultimo anno, ha compreso che la battaglia è solo sua. E che la vittoria dipende solo dalla sua tenacia contro edentro il mondo.

Permane la tenerezza, permane la bellezza dell’originalità, ma si è instaurato un pieno essere coscienti della riottosità del mondo a facilitare le cose a chiunque voglia emergere: a chiunque non voglia essere massificato, triturato dall’ingranaggio del sociale.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.