E’ stata lanciata la call 2017 del Programma Europa Creativa che stanzia 35,5 milioni di euro a sostegno dei progetti di cooperazione europei. L’obiettivo è quello di promuovere la mobilità di artisti e professionisti della cultura al di fuori dei confini nazionali per innescare forme di cooperazione e contribuire così alla circolazione delle opere culturali e creative.

La partecipazione al Programma è aperta agli operatori culturali e alle industrie creative europee attivi nei settori stabiliti dal bando e residenti in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura. L’intervento supporta la realizzazione di progetti inerenti la mobilità transnazionale, lo sviluppo del pubblico, la digitalizzazione, i nuovi modelli di business, l’istruzione e la formazione.

Sono due le categorie di interventi ammissibili: progetti di cooperazione di entità minore: progetti che comportano la presenza di un capofila del progetto e almeno altri due partner con sede legale in almeno tre diversi paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura.

I progetti devono prevedere un finanziamento Ue non superiore a 200 mila euro; progetti di cooperazione di entità maggiore: progetti che comportano la presenza di un capofila e di almeno altri cinque partner con sede legale in almeno sei diversi paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura. I progetti devono prevedere un finanziamento Ue non superiore a 2 milioni di euro. E’ possibile presentare domanda fino al prossimo 23 novembre.

GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.