Sono uscite le date per la presentazione delle candidature sul Programma Europa per i cittadini per l’anno 2019. La partecipazione è aperta a tutte le pubbliche amministrazioni (città, Province e Regioni), nonché alle organizzazioni del non-profit e prevede la collaborazione fra più soggetti di differenti Paesi.

Il programma è strutturato su due assi: Memoria Europea, che si propone di sensibilizzare alla memoria e alla storia dell’Unione nonché di mantenere vivi i valori comuni su cui si fonda l’Ue, e Impegno Democratico e Partecipazione Civica che incoraggia invece la partecipazione democratica e civica dei cittadini (per le misure gemellaggi di città, reti tra città, progetti della società civile).

E’ possibile ad esempio finanziare parte dei costi sostenuti per il personale, viaggio e soggiorno, affitto di sale e tradizioni, attività di comunicazione degli eventi e di coordinamento.

Il Programma prevede la concessione di un contributo a fondo perduto da 25 mila euro a 150 mila euro a seconda delle tipologie di progetto.

Le scadenze per il 2019 sono così fissate:

  • Progetti relativi alla Memoria europea: 1 febbraio 2019;
  • Gemellaggio di città: 1 febbraio 2019 e 1 settembre 2019;
  • Reti di città: 1 marzo 2019 e 1 settembre 2019;
  • Progetti della società civile: 1 settembre 2019.