Crema – Vittoria facile facile per la Parking Graf Crema che davanti al pubblico amico, batte nettamente le vicentine del Sarcedo con il punteggio finale di 73 a 46, e grazie alla contemporanea sconfitta interna della Libertas Sporting School Udine, contro le milanesi del SanGa Milano, prossimo avversario delle biancoblu, balzano da sole al comando.

Per questa gara coach Stibiel deve rinunciare a capitan Caccialanza e schiera lo starting five composto da Nori, Gatti, Capoferri preferita a Melchiori, Rizzi e Pappalardo;  dall’altra parte coach Zimerle risponde con Viviani, Mandic, Colombo, Carollo e Fumagalli.

La gara vede una partenza a razzo delle padrone di casa che trascinate dal trio Pappalardo-Nori e Gatti, si invola sul 9 a zero dopo 3′, costringendo coach Zimerle al time out riparatore. Al rientro Viviani sblocca le beriche ma sono sempre le padrone di casa a dettare legge ed al 7′ una tripla di Gatti doppia le avversarie sul 16 ad 8. Poco dopo Sarcedo con Battilotti e Garzotto si riporta a -4, ma nei secondi conclusivi un gioco da 3 punti di Capoferri ed un canestro di Gatti chiudono la 1ª frazione sul punteggio di 21 a 12.

Nel 2° tempo due tiri liberi di Mandic riporta Sarcedo a -7, ma poco dopo altro allungo della Parking Graf che grazie ad una buona difesa ed un attacco pressochè perfetto, allunga sino a +28, mentre il quarto si chiude con il canestro di Merlini che manda le squadre al riposo sul risultato di 46 a 20.

Al rientro dagli spogliatoi si scatena Pappalardo che nel giro di pochi minuti spinge la Parking Graf a superare le 30 lunghezze di vantaggio portandosi a + 33 sul punteggio di 56 a 23 al 24′, poi trascinate da Battilotti, Garzotto, Viviani e Merlini le vicentine riducono di poco lo svantaggio arrivando a -24, ma nel finale altro mini allungo delle biancoblu e Melchiori con una tripla chiude la 3ª frazione sul risultato di 65 a 36.

Nell’ultimo periodo succede poco o nulla con la Parking Graf che amministra bene il largo vantaggio e con coach Stibiel che mette in campo le giovani Parmesani, Radaelli e Guerrini e si arriva al 38′ con la Parking Graf avanti di 27 lunghezze grazie ad un canestro di Guerrini e negli ultimi 2′ succede poco o nulla.

PARKING GRAF CREMA-SARCEDO 73-46
PARZIALI: 21-12, 46-20, 65-36

PARKING GRAF CREMA: Melchiori 11, Nori 12, Gatti 17, Zagni n.e., Capoferri 12, Radaelli, Cerri 4, Parmesani, Rizzi 5, Pappalardo 10, Guerrini 2. All.: Stibiel.
Nessuna uscita per 5 falli.

SARCEDO: Viviani 7, Camazzola 2, Mandic 6, Colombo 7, Battilotti 14, Carollo, Fumagalli, Garzotto 4, Meggiolaro, Merlini 6. All.: Zimerle.


Nell’8ª giornata di ritorno del campionato di serie A2 si sgretola la coppia al comando. Solitaria in testa troviamo la Parking Graf Crema (Gatti 17) che supera agevolmente in casa Sarcedo (Battilotti 14), approffittando dello stop interno della Delser Crich Udine (Peresson 15) superata a sorpresa dalle milanesi de Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano (Novati 18) ed avversarie nel prossimo turno della formazione cremasca.

Sul gradino più basso del podio troviamo la Akronos Moncalieri che a causa del Covid-19 non ha potuto disputare il match casalingo contro l’Alperia Bolzano e che ora è insidiata a soli 2 punti dalle rediviva Autosped Castelnuovo Scrivia (Madonna 16) che si aggiudica il match clou di giornata contro Vicenza (Villaruel 17) che nel frattempo viene superata in classifica dalla coppia Drain by Ecodem Alpo Villafranca ed Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano.

Le scaligere (Vitari 14) superano nettamente in casa la pericolante Edelweiss Albino (Carrara 15), mentre le milanesi compiono l’impresa di giornata superando di misura in trasferta l’ex capolista Delser Crich Udine e come detto staccano di 2 punti Vicenza che però deve recuperare 2 partite.

Alle spalle della compagine berica ritorna al successo il MantovAgricoltura San Giorgio 2000 che trascinato da Monica autrice di 36 punti top scorer di giornata e con un positivo 11 su 15 al tiro supera in casa il fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari (Pini 16) che precede Sarcedo sconfitto sul campo della Parking Graf Crema.

In zona playout troviamo appaiate a quota 12 punti la coppia composta da Alperia Bolzano che deve recuperare 3 partite e la Schiavon Ponzano Veneto (Leonardi 17) che cede in casa per mano della Blackiron Carugate (Diotti e Colognesi 12) che grazie a questo successo si porta a soli 2 punti dalla coppia altoatesina-veneta ed aggancia le bergamasche della Edelweiss Albino sconfitte nettamente a Villafranca dalla Drain by Ecodem.

In fondo alla classifica continua il momento no della Fanola San Martino di Lupari sconfitta dalle mantovane del MantovAgricoltura San Giorgio 2000.